esteri

Hulk Hogan vince la sua battaglia. Maxi risarcimento per il video hard

hulk hogan

ROMA – Quanto vale la reputazione violata di un uomo? 115 milioni di dollari, almeno quella di Hulk Hogan, secondo la corte del tribunale di Saint Petersburg, in Florida. È questa, infatti, la cifra record che l’editore del sito statunitense Gawker, Nick Denton, dovrà versare a Terry Bollea, alias Hulk Hogan, per la diffusione in rete di un video hard del lottatore.

Una battaglia legale giunta ormai alla conclusione dopo un duro dibattimento che ha tirato in ballo il diritto alla privacy e quello all’informazione. Entrambi inviolabili e pilastri della democrazia statunitense. Un minuto e 41 secondi di sesso tra la Hulk Hogan e la moglie del suo miglior amico il dj Bubba the Love Sponge Clem. Una registrazione avvenuta all’insaputa del ‘gigante’ che, una volta approdata in rete, è stata vista ben sette milioni di volte in sei mesi di pubblicazione.

HULK HOGAN 3

Dietro il video hard l’amicizia tra il wrestler e il dj e i rapporti matrimoniali di quest’ultimo. Pare, stando alle dichiarazioni rese in tribunale dallo stesso Hogan, che fosse proprio l’amico a cercare partner sessuali per la moglie. “Sono stato umiliato nel privato, la diffusione del video è stata imbarazzante perché sono anche un personaggio pubblico”, ha detto Hulk Hogan al pronunciamento della sentenza scoppiando poi in lacrime. Bollea ha dimostrato, così, ancora una volta di essere un gran lottatore anche fuori dal ring. Ma Denton, anche se al tappeto, ha deciso di ricorrere in appello. La sfida continua.