Visita al sincrotrone

Riki Podder
Scuola primaria Umberto Saba
Istituto Comprensivo Roiano-Gretta Trieste

Con la mia classe sono andato a visitare il sincrotrone di Trieste, un importante centro di ricerca.
Siamo partiti da scuola circa alle 8.30 prendendo l’autobus numero 39 e siamo arrivati al sincrotrone alle 9.30.
Marco, la nostra guida, ci ha mostrato il modellino di Elettra e ci ha spiegato che produce una luce che è milioni di volte più luminosa del sole. Infatti il sincrotrone è una macchina di luce che è stata costruita nel 1992. Grazie a questa luce gli scienziati riescono a studiare le molecole. Marco ci ha detto che al sincrotrone lavorano 24 ore su 24, sette giorni su sette circa quattrocento persone e che ogni anno da tutto il mondo arrivano più di 1000 ricercatori per fare degli esperimenti. La loro bolletta della luce è di 2 milioni di euro l’anno. Dopo aver visitato Elettra siamo andati a vedere la sala controllo dove degli scienziati ci hanno fatto vedere che all’interno dei 30 tubi che compongono Elettra ci sono degli elettroni e loro cercano di mantenerli più al centro possibile del tubo per evitare gli elettroni si scontrino e cadano.
Marco lavora invece nell’edificio Fermi, dove c’era la sala controllo. La luce che produce Fermi è milioni di volte più luminosa di quelle di Elettra e quindi si riescono a studiare cose molto più particolari. In fondo alla sala c’era una stanzetta dove gli scienziati riuscivano a ricreare le stesse condizioni che ci sono all’interno delle stelle. Marco ci ha detto che basterebbe un miliardesimo di secondo della luce di Fermi per disintegrare una molecola. Infine abbiamo pranzato e prima di tornare a scuola ci hanno regalato delle borse. Mi è piaciuta molto questa gita e ho imparato molte cose nuove.

Riki Podder
Classe IVC
Scuola primaria Umberto Saba
Istituto Comprensivo Roiano-Gretta Trieste