fotogallery

Mark 1, la bellezza umanoide che assomiglia a Scarlett Johansson

ROMA – Come tanti bambini cresciuti circondati dall’evoluzione tecnologica, anche Ricky Ma aveva il sogno di costruire un giorno il proprio robot: e a 42 anni l’ha realizzato.
L’umanoide si chiama Mark 1 ed è di una bellezza sconvolgente: di fatto, assomiglia a Scarlett Johansson.

umanoide mark 1 scarlett johansson

Il frutto delle sue fatiche di un anno e mezzo e di un budget di più di 50.000 dollari, è un prototipo robot femmina che ha chiamato Mark 1, ispirato ad una star di Hollywood che ha cercato di tenere segreta, anche se la somiglianza con Scarlett Johansson è facilmente deducibile.

mark 1 umanoide scarlett johansson

Capelli biondo scuro e occhi azzurri, indossa una gonna grigia e un top bianco a maniche lunghe, ed è in grado di creare espressioni facciali dettagliate e di rispondere ad alcuni comandi verbali programmati.

Oltre a semplici movimenti delle braccia e delle gambe, Mark 1 gira la testa e si inchina.

In risposta al complimento, “Mark 1, sei così bella”, le sue sopracciglia ed i suoi muscoli intorno agli occhi si rilassano, e gli angoli delle sue labbra si sollevano, creando un sorriso apparentemente naturale mentre dice: “Hehe, grazie”.

Uno scheletro 3D-stampato si trova sotto la pelle in silicone di Mark 1, che avvolge le sue parti meccaniche ed elettroniche.
Circa il 70 per cento del suo corpo è stato creato utilizzando la tecnologia di stampa 3D.

“A conti fatti, è stato davvero difficile”, ha dichiarato Ma, spiegando di aver dovuto padroneggiare argomenti non familiari di elettromeccanica per la programmazione, oltre ad aver dovuto imparare come adattare la pelle esterna del robot ai suoi componenti.

Ma, che crede che l’importanza dei robot crescerà, spera che un investitore compri il suo prototipo, dandogli il capitale necessario per costruirne di più.