fotogallery

Fare sesso fa bene alla salute: ecco perché

ROMA – La maggior parte degli psicologi edsesso esperti di tutto il mondo è d’accordo: il sesso fa bene, non solo alla vita di coppia ma anche alla salute stessa.
Alcuni addirittura sostengono che si tratti di un elisir di lunga vita.
Il modo in cui il sesso abbia un impatto positivo sulla nostra salute non è solo un detto popolare o un luogo comune.
Più di uno studio ha dimostrato come una buona vita sessuale contribuisca ad una vita migliore.
Ecco come.

SESSO E UMORE

E’ risaputo che l’attività sessuale incrementi la produzione di ossitocina e serotonina, i cosiddetti ormoni del buon umore.
Ma secondo gli studi condotti da The State University of New York, anche il liquido seminale maschile può effettivamente aiutare a combattere la depressione.
Il seme contiene varie sostanze chimiche, tra cui estrogeni e prostaglandine,  che aiutano a migliora l’umore, accrescere l’affettività e a dormire meglio.

SESSO E CERVELLO

La ricerca condotta dalla Rutgers University ha rivelato che diverse parti del cervello si animano durante i rapporti sessuali.
In risposta a qualsiasi tipo di stimolazione intorno alle parti intime, il cervello diventa più attivo e reattivo.

SESSO E CUORE

Secondo uno studio della Queens University di Belfast, in Irlanda del Nord, avere rapporti sessuali un minimo di 3 volte a settimana dimezza il rischio di infarto o ictus.

SESSO E INFLUENZA

In uno studio è emerso che l’attività sessuale può aumentare l’immunità da raffreddori e influenza.
Rapporti frequenti sono stati collegati con alti livelli di immunoglobulina A, o IgA, una sostanza che si trova nella saliva e nel rivestimento nasale, che si pensa aiuti il nostro sistema immunitario a combattere raffreddori e influenza.

SESSO E LONGEVITA’

Uno dei più grandi studi sul rapporto tra longevità e rapporti sessauli ha evidenziato che coloro che avevano rapporti sessualo meno di una volta al mese avevano il doppio del rischio di morire prematuramente rispetto a quelli con una vita sessuale più attiva. Questo può essere collegato con gli effetti dell’ormone del sesso, DHEA o dehydroepiandroterone, che aumenta durante l’orgasmo e si ritiene possa apportare dei benefici sulla salute.