fotogallery

Samoa, interpreta Gesu’ in una recita: le vengono stimmate

Una giovane donna di Samoa sostiene di aver ricevuto le stimmate dopo aver interpretato la parte di Gesù a Pasqua, durante una recita.
Le immagini sono diventate virali, e sebbene in molti ritengano si tratti di una bufala, la sua storia ha innescato un dibattito nazionale, coinvolgendo anche il primo ministro dell’isola del Pacifico del Sud.

stimmate

Toaipuapuaga Opapo, 23 anni, afferma che ferite sanguinanti le sono apparse sul corpo mentre era in una chiesa recitando la parte di Gesù Cristo in una rievocazione della crocifissione.

Il video è stato trasmesso dalla televisione locale e mostra quello che sembra essere il sangue scendere dalle braccia.

https://www.youtube.com/watch?v=aF8r_CUnIs8

“Sono solo un altro essere umano … ma il mio corpo è stato usato come un ricordo, perché Dio sa che la fede dei suoi devoti sta morendo”, ha detto Toaipuapuaga in un’intervista, sostenendo anche di avere avuto una “malattia” negli ultimi tre anni che le ha causato delle visioni.

Il problema adesso è che il caso della ragazza con le stimmate sta causando aggressive polemiche tra i religiosi.
Alcuni, tra cui il primo ministro cattolico del Paese Tuilaepa Sailele Malielegaoi, lo hanno definito un miracolo.
Ma il fenomeno delle stimmate è ampiamente riconosciuto dalla religione cattolica, e Soana fa parte di una Chiesa protestante e anche Opapo ne fa parte.

Le stimmate sono marchi o ferite simili a quella di Gesu’ Cristo nella crocifissione.
Secondo la religione cattolica, possono apparire miracolosamente anche se c’è molto scetticismo sulle varie rivendicazioni.