esteri

Facebook rimuove numerose pagine nelle quali venivano vendute armi da fuoco

Roma – Facebook ha rimosso alcune pagine in cui venivano vendute munizioni e armi anti carro, lanciarazzi e mitragliatrici pesanti. Secondo il The Times, revolver, fucili e mitragliatrici costruite o disegnate in Inghilterra erano in vendita all’interno di gruppi segreti online. Secondo quanto riportato dal giornale, le armi venivano pubblicizzate al fianco di sistema portatili anti aereo e lanciatori di granate costruite in Europa, Russia e Stati Uniti.

Il giornale è riuscito a portare all’attenzione di Facebook sette gruppi, sei dei quali, sono stati immediatamente chiusi dalla compagnia. Dopo aver chiesto, se le pagine Facebook che si occupavano della vendita di armi Inglesi fossero state chiuse, una portavoce per Facebook ha risposto: “Tutto quello che è stato portato alla nostra attenzione e che viola i nostri standard è stato rimosso non appena siamo venuti a conoscenza della notizia.” Il The Times riferisce che le fotografie e le descrizioni delle armi, che sono state pubblicate su Facebook e altre piattaforme social in Libia, sono state scoperte dalla Armament Research Services (Ares). I venditori, negoziavano gli accordi con i compratori tramite messaggi privati e conversazioni telefoniche. In una dichiarazione, Facebook ha detto: “E’ contro gli standard della comunità di Facebook coordinare vendite private relative ad armi da fuoco, per questo motivo abbiamo provveduto a rimuovere qualsiasi contenuto del genere appena ne siamo stati avvertiti.”

Fonte www.independent.co.uk