ambiente

Monumenti ‘mascherati’ in una protesta contro l’inquinamento atmosferico

attivista GreenpeaceRoma – Due attivisti di Greenpeace, hanno scalato la colonna alta 171 piedi raffigurante l’Ammiraglio Nelson, situata nel centro di Trafalgar Square, come parte di una protesta contro il pericoloso inquinamento atmosferico nella capitale d’Inghilterra.

“Monitoraggi dimostrano che se queste statue fossero state persone in carne e ossa, molte di loro starebbero respirando aria pericolosa e illegale,” ha detto l’attivista Areeba Hamid. “Questo è il motivo per cui gli abbiamo messo delle maschere anti-gas. Sicuramente migliaia di Londinesi, inclusi i bambini, respirano la stessa aria. Far indossare a tutti delle maschere non è la soluzione, quello di cui abbiamo bisogno sono delle vere azioni politiche dal nuovo sindaco.”

La statua di Oliver Cromwell, che si trova all’interno del cordone di sicurezza intorno alle camere del Parlamento, è stata scalata da un uomo e una donna dotati di elmetto poco prima delle 6e25 del mattino. In seguito, dopo essere scesi, sono stati arrestati dalla polizia. Greenpeace ha affermato che l’inquinamento atmosferico sta “troncando 40,000 vite ogni anno”. “Non esiste una barriera in grado di filtrare ciò che respiriamo, adesso abbiamo le possibilità e le conoscenze per bloccare questa crisi. Ciò che ci frena, è la mancanza di azioni da parte dei nostri politici.” Ciò che chiedono gli attivisti è una ‘grande zona di aria pulita’ nel centro di Londra.

Fonte news.sky.com