esteri

Lo Utah dichiara ufficialmente la pornografia dannosa per la salute

cellulareRoma – Lo Utah, ha dichiarato la pornografia un pericolo per la salute pubblica e ha stabilito che se un qualsiasi tecnico dei computer dovesse trovare pornografia infantile su un computer, lo dovrà riportare immediatamente alla polizia.

Secondo i Repubblicani, supportati dalla Chiesa Mormone, la decisione definisce la pornografia un’epidemia che alimenta la violenza contro i bambini e le donne e porta gli uomini a sposarsi sempre meno. La nuova dichiarazione, è stata firmata dal Governatore Repubblicano Gary Herbert, dopo esser stata approvata dalla legislatura Repubblicano del Paese fortemente conservatore, con il supporto dello Utah Coalition Against Pornography.

“La portata della pornografia nel nostro Paese è stupefacente,” ha detto Herbert in nella cerimonia di firma che si è tenuta a St Lake City, capitale dello Utah. “Voglio proteggere le nostre famiglie e i nostri giovani.” I sostenitori dell’idea, credono che la nuova decisione presa dal Paese conservatore possa aiutare a fermare il fenomeno del traffico di persone, la dipendenza dalla pornografia e gli stupri. La nuova risoluzione, dichiara la pornografia “un pericolo per la saluta pubblica, infliggendo un grandissimo danno sia alla salute individuale che pubblica.”

Herbert, ha firmato inoltre una proposta di legge in cui viene chiesto ai tecnici che trovano materiale pornografico infantile mentre lavorano sul computer di qualcuno, di riportarlo alle autorità. Nel giorno della cerimonia di firma, l’attivista anti- pornografia Jennifer Brown, ha detto che la pornografia intacca lo sviluppo della salute mentale e fisica dei bambini e degli adolescenti, spingendoli verso la dipendenza. Ha definito inoltre, l’industria della pornografia come un ‘impero di distruzione’ portato avanti dalla grande avidità finanziaria.

Fonte www.independent.co.uk