tech

Google, malware no grazie. Android sempre più sicuro

android malwareROMA – La perfezione non c’è ancora, e non ci sarà mai ma, Google sta facendo di tutto per limitare, e di molto, la possibilità che gli utenti Android, attraverso le app scaricate, infettino i propri device con malware potenzialmente dannosi.

Le cifre di questa battaglia infinita con hacker di ogni sorta sono racchiusi nell’annuale rapporto, il secondo, sulla sicurezza. La firma in calce al dossier è quella ufficiale di Mountain View. Secondo Big G le app pericolose sono state installate su meno dello 0,5% dei dispositivi Android. Una percentuale che scende al di sotto dello 0,15% se ci si limita ad analizzare le sole applicazioni provenienti dal negozio ufficiale Google Play.

Un lavoro certosino che ha portato ad analizzare, verificare e ‘correggere’ “più di 6 miliardi di app installate ogni giorno” analizzando quotidianamente “oltre 400 milioni di dispositivi”. Cifre da capogiro che danno l’esatta dimensione di quanto possa essere diffuso nel mondo il sistema operativo proprietario, Android. Sul blog dello stesso Google si legge che “i miglioramenti introdotti lo scorso anno hanno ridotto di più del 40% le probabilità di installare app potenzialmente dannose da Google Play rispetto al 2014”. Le minacce maggiormente rilevate sono gli “Spyware”, gli “Hostile downloader” e tutte quelle che provano a carpire i dati degli utenti con scopi che vanno dalla semplice raccolta di informazioni sulle loro abitudini alle vere e proprie truffe.