Lettera sul bullismo

Davide Giangiulio
Scuola Sec. di I grado – Casoli
Istituto Comprensivo “G. De Petra” Casoli – (Ch)

 

Cara Professoressa,

Lei ci ha scritto una lettera riguardante l’argomento del bullismo.

Io sono completamente d’accordo con ciò che Lei ha detto. Infatti so che il bullismo è un male che si sta diffondendo velocemente e dovunque.

Lei ci ha voluto parlare di questo argomento per non farci “cascare” nella trappola di questo fenomeno.

Ci ha parlato di Sara, una delle tante vittime e ci ha voluto raccontare la sua esperienza.

Io per fortuna non sono mai stato vittima del bullismo. Forse alcuni bulli non si rendono conto di quello che fanno oppure lo fanno come gioco ma con il loro comportamento fanno sentire male gli altri, creando tanti problemi sia nei rapporti interpersonali che con se stessi. Non è affatto facile vivere queste situazioni ed è altrettanto difficile denunciare perché c’è sempre il rischio di essere isolati e restare soli.

Oggi infatti quello che ti rende forte, è far parte di un gruppo, un gruppo di amici.

Ma sappiamo rispettarci da veri amici o si è amici solo per necessità? Forse è anche da questo che nascono certi atteggiamenti.

Il difficile però è saper fare le scelte giuste, al momento giusto, essere padroni di se stessi e avere il coraggio di difendere le proprie idee e il proprio modo di essere.

Io vorrei tanto vedere come i bulli si comporterebbero se si trovassero al posto delle loro vittime, se ci fossero loro dall’altra parte, forse capirebbero che non ci si comporta così perché ci si sente davvero male.

DAVIDE GIANGIULIO

P.S. Professoressa la ringrazio della lettera che ci ha scritto perché mi ha fatto riflettere su quello che succede intorno e tra di noi.

Lettera sul bullismo_Davide_Giangiulio

Davide Giangiulio

Classe 2^ C –Scuola Sec. di I grado – Casoli

Istituto Comprensivo “G. De Petra” Casoli – (Ch)