attualita

Il punto sull’Earth Day 2016 – la 4 giorni per la terra

Roma – Eventi culturali, concerti e spettacoli dal vivo, DJ Set a cura di Radio2, cinema nel parco, villaggio dei bambini, giochi, animazioni e laboratori della natura, planetario gonfiabile ed esperimenti scientifici, stand ristorazione, pic-nic, attività sportive all’aria aperta e uno spazio ‘verde’ curato dalla Cia-Agricoltori dedicato al cibo di eccellenza.

E’ stato questo e molto altro la terza edizione del Villaggio per la Terra, allestito a Roma in occasione dell’Earth Day, una quattro giorni di appuntamenti e importanti novità. Oltre ai temi classici della tutela ambientale, saranno affrontate questioni ormai strettamente legate al tema della sostenibilità quali la legalità, la partecipazione civica, la fuga di milioni di migranti dalle proprie terre.

La manifestazione è frutto di una stretta collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con il MIUR e con l’istituto INDIRE, con Roma Capitale, coinvolti in numerose iniziative legate al tema dell’Educazione Ambientale. Dati l’alto contenuto educativo e il forte coinvolgimento delle fasce giovanili nell’Edizione 2016 dell’Earth Day, anche grazie ai progetti finanziati dal programma Erasmus Plus, l’Onorevole Silvia Costa, Presidente della Commissione Cultura, Istruzione e Sport del Parlamento Europeo, ha voluto manifestare il pieno appoggio all’iniziativa e garantire la sua presenza nelle giornate del Villaggio.

I vincitori del contest:

L’iniziativa quest’anno ha assunto un significato molto particolare: la data della 46a Giornata Mondiale della Terra è stata infatti scelta dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon per la ratifica dello storico accordo sul Clima di COP21 siglato lo scorso dicembre a Parigi nonostante i drammatici sconvolgimenti prodotti dagli attentati terroristici.

Il programma delle quattro giorni:

Venerdì 22 aprile

Giornata Mondiale della Terra

Il villaggio ha aperto le porte agli studenti alle 9.30.

A seguire ci sono stati due contest scolastici: uno sociale dal titolo “basta conoscersi” e uno ambientale: #iocitengo.

Subito dopo studenti provenienti da diverse parti d’Italia hanno raccontato le migliori esperienze green finanziate dal programma Erasmus Plus e selezionate da Indire – l’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa del MIUR.

Tra le 17.00 e le 19.00 l’Erasmus Party ha aperto la sessione musicale dell’Earth Day con un contest di Musica Rock: a darsi battaglia le giovanissime rock band emergenti della Capitale.

Sul palco sono saliti per darsi battaglia:

  • I Disarock con “Il chitarrista” di Ivan Graziani e “Gioca con me” di Vasco Rossi;

  • Luca & Silvia con un mash up di “A modo mio”e“Broken” di Elisa e “Anima in Tempesta”, inedito;

  • Sole e Giallo Blues con “Blue Suede Shoes” e “Johnny Be Good”;

  • Musicartesio con “Rehab” e “Back to black” di Amy Whinehouse;

  • Cordatesa Group con “Entre dos Aguas” “Paco De Lucia” e “Mood for a Day” d Steve Howe;

  • Cine tv Orchestra con “Sitting on the dock of the Bay” di O.Redding e “Fly me to the moon”;

  • Fft “Mi costituuisco” e “No alla mafia” due inediti rap;

La giuria ha premiato i Disarock come i vincitori del Contest Roma rock e Roma pop dell’Earth Day 2016, premiandoli per l’energia con cui hanno suonato le due cover, quella di Vasco Rossi e quella di Ivan Graziani sul palco.

Alle 20:00 la performance di un giovanissimo studente rapper – Andrea Russo alias T-Gun – che ha accompagnato il pubblico di Villa Borghese verso il grande Concerto per la Terra di Rocco Hunt condotto in diretta da Carolina di Domenico e Pier Ferrantini di Rock&Roll Circus, Radio 2. Con lui sul palco di Earth Day Italia anche gli amatissimi Dear Jack e i giovani vocalist Fuoricontrollo.

Sabato 23 aprile

Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore

Il Villaggio della Terra diventa teatro di incontro tra autori e ragazzi attraverso laboratori, eventi e dibattiti. Molti gli autori del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo che si sono prestati a rispondere alle domande dei giovani.

Alle 18 si è aperta la serata artistica Into the Wild World lo spettacolo di Riccardo Mei – attore, cantante e voce narrante di Superquark, Alle falde del Kilimangiaro, National Geographic – che ha accompagnato il pubblico in un viaggio spettacolare tra le canzoni del film di Sean Penn, i brani di Pearl Jam, Cat Stevens e le letture di Walter Bonatti – tratte da Terre alte – e di molti altri avvincenti autori di viaggio.

Alle 19:30 il DJ Set di Radio2 condotto da Raffaele Costantino.

Domenica 24 aprile

Tutti i popoli per la Terra – Giornata dedicata all’integrazione culturale

Incontri, dibattiti, libri, proiezioni ed eventi hanno portato all’attenzione del pubblico il tema centrale dell’integrazione culturale oggi sempre più vicino a quello della sostenibilità.

La scaletta è proseguita con il Dj Set di Radio2 e i Testimonial di Earth Day Italia

Al centro della serata, un grande concerto dedicato alle donne immigrate vittime di violenza dal titolo “On The Other Side” interpretato da Gen Verde International Performing Arts Group la band di oltre venti elementi femminili provenienti da ben 13 diversi Paesi del mondo.

Lunedì 25 aprile

Looking for Bike … the Nobel – Giornata dedicata alla mobilità sostenibile

A Villa Borghese, un 25 aprile dedicato anche alla Terra e ai mezzi di trasporto che tutelano l’ambiente. I mezzi elettrici più stravaganti, il carsharing, i mezzi pubblici, ma soprattutto la bicicletta con un grande raduno che ha avuto il suo culmine alle 16:00 al Galoppatoio, dove sono state chiamate a raccolta le tante realtà del Bike che stanno colonizzando la Città di Roma e l’intero Paese.

A seguire, la diretta dal Villaggio di una puntata speciale del programma Caterpillar di Radio 2 per promuovere Bike the Nobel, la campagna per la candidatura della bicicletta al premio Nobel per la pace.

La chiusura delle celebrazioni ha visto la partecipazione del Ministro all’Ambiente Gian Luca Galletti di ritorno da New York per la ratifica dell’accordo sul Clima di Parigi.

Alle 18:30 il Dj Set di Radio2 ha concluso la serata con una grande festa.

 

 

Intervista al presentatore della serata: