tech

“Roam Like Home”: dal 30 Aprile si abbassano le tariffe roaming

roamingROMA – Mandare messaggi, telefonare ad amici e parenti e navigare su internet mentre ci si trova all’estero non sarà più un  problema. Per i Paesi che fanno parte dell’Unione Europea, dal 30 Aprile, scatterà, infatti, il taglio dei costi di roaming, quel servizio che permette alla propria compagnia telefonica di “appoggiarsi” a quelle del Paese in cui ci troviamo con tariffe spesso esorbitanti. La riduzione della tariffa costerà fino a tre volte in meno rispetto a quella attuale e, gradualmente, si arriverà al 15 giugno 2017 quando il sogno dell’azzeramento definitivo del roaming diventerà realtà. Tutto il traffico verrà dedotto dal proprio abbonamento o sarà effettuato alla propria tariffa, esattamente come a casa. Unico limite, che Bruxelles ha tempo sino a dicembre per definire con precisione legale, è quello dell’uso equo che vieta abusi come l’acquisto di una sim straniera in un Paese in cui i prezzi sono inferiori per usarla in modo permanente nel proprio Paese di residenza.

Chi da domani soggiornerà in un Paese dell’Unione Europea, quindi, e dovrà effettuare chiamate o inviare sms, pagherà solo gli importi previsti dal proprio piano tariffario più una piccola spesa di 5 centesimi al minuto per le chiamate in uscita, 2 centesimi in più per gli sms inviati e un sovrapprezzo di 5 centesimi a MB per la navigazione in rete (Iva esclusa).
“È un assoluto cambio di mentalità, non c’è differenza se si va in vacanza due settimane o due mesi”, ha assicurato la relatrice dell’Europarlamento Pilar Del Castillo, che l’anno scorso è riuscita a strappare il sofferto accordo agli stati membri allineati con le grandi compagnie telefoniche e da sempre ostili alla fine del roaming da cui hanno finora intascato introiti. Attualmente i sovra-costi sono di 19 cent per le chiamate, 6 per gli sms e 20 per i dati internet. Si tratta, quindi, di un taglio importante che permetterà gli utenti di risparmiare tra il 70% e il 75% a seconda del proprio piano tariffario.