fotogallery

Justin Bieber posa con una tigre al guinzaglio: il web si scatena

“Justin Bieber è stato fortunato che la tigre non gli abbia squarciato la gola”.
Con queste parole Lisa Lange, vice presidente della PETA (People for the Ethical Treatment of Animals) ha commentato la foto della popstar mentre accarezza la testa del grande felino al guinzaglio durante lo sfarzoso party di fidanzamento di Jeremy Bieber, padre di Justin.

Una foto pubblicata da Justin Bieber (@justinbieber) in data:

L’organizzazione no-profit per i diritti degli animali ha voluto sottolineare come fotografarsi con un animale selvatico non solo sia estremamente pericoloso, ma anche un atto di crudeltà, in quanto “le tigri utilizzate per queste foto sono strappate via dalle loro madri subito dopo la nascita”.

Lisa Lange ritiene inoltre che la tigre con cui Justin Bieber ha posato provenga dallo zoo di Bowmansville in Ontario,  il cui direttore Michael Hackenberger, neo dimissionario, ha ricevuto ben cinque capi d’accusa di crudeltà verso gli animali dall’inizio di questo mese.

In un video diffusosi online, si vedeva “una tigre dello zoo di Bowmanville frustata più di 17 volte, anche dopo che il felino si era disteso sulla schiena in posizione di sottomissione e paura”, ha raccontato Lange. “Questo è il motivo per cui PETA invita tutti a stare lontano dalle pericolose e crudeli foto con i grandi felini in cattività e anche il motivo per cui stiamo chiedendo a Justin di promettere che questo sarà la sua ultima volta che promuove questi tipi di comportamenti abusivi”.

justin bieber

Ma il web è stato molto più tagliente della PETA.

Justin Bieber ha scatenato un mix di reazioni da parte dei fan sui social media dopo che le foto del suo incontro con la tigre sono state diffuse online.

“Justin, io ti rispetto, ma questo non è giusto se una tigre è al guinzaglio,” ha commentato l’utente ACMMahomie.

Trina_Stewart ha aggiunto: “Ho visto una foto di @justinbieber a una festa di ieri Non so se mi sono sentito più dispiaciuto per lui o la tigre, entrambi in mostra.”.

Non è la prima volta che Justin Bieber scateni polemiche con gli animalisti.
Nel 2013 il cantante di “Sorry” ha portato con sè il suo animale domestico, la scimmietta Mally, su un volo da Los Angeles a Monaco di Baviera, confiscato alla dogana tedesca.
Dopo alcune analisi è emerso che Mally aveva appena 14 settimane quando è giunta in Germania.
Gli esperti hanno criticato Justin Bieber, sostenendo che la scimmietta non avrebbe dovuto essere separata dalla madre prima di un anno di età.

justin bieber