tech

Secondo quanto deciso da una Corte cinese, la Apple non detiene più i diritti esclusivi sul nome ‘iPhone’, in Cina

iphone seRoma – Secondo una notizia di ieri, la Apple non possiede più i diritti esclusivi sul nome ‘iPhone’ in Cina, dopo che una Corte di Bejing ha rifiutato la richiesta del gigante tecnologico di bloccare una compagnia di pelli locale dall’usare il nome sui propri prodotti.

La Beijing Municipal High People Court, ha deciso lo scorso 31 Marzo che la ditta cinese produttrice di accessori in pelle, Xintong Tiandi Technology, può continuare ad utilizzare il nome ‘IPHONE’ sui propri prodotti come borse, portafogli, porta passaporti e porta cellulari.

La casa pubblicizza la maggioranza dei suoi prodotti sul proprio sito internet. Secondo il giornale Quartz, la Xintong Tiandi, ha registrato il marchio ‘IPHONE’ nel 2007, 5 anni dopo la registrazione del marchio da parte della Apple, ma due anni prima che questa cominciasse a vendere i suoi popolari modelli di iPhone in Cina.

La compagnia della Silicon Valley, come prima cosa si è appellata all’autorità del marchio cinese nel 2012 e successivamente, ha intentato una causa in un tribunale di grado inferiore, vedendo le sue richieste rigettate in entrambi i casi. La Xintong Tiandi, si appella al fatto che la Apple, non può provare che il marchio ‘IPHONE’ fosse ben noto in Cina quando la ditta manifatturiera cinese ha deciso di utilizzare quel nome per i propri prodotti.

Fonte time.com