Si può smettere di amare per paura di soffrire?…

Cari esperti
vorrei rivolgervi una domanda.
si può costringere noi stessi a smettere di amare per paura di soffrire? per paura di non meritare la felicità che l altra persona ci sta donando? per paura di essere nuovamente distrutti da chi amiamo? è davvero possibile?
purtroppo sto passando un periodo particolare in cui ci sono momenti dove mi trovo benissimo con il mio lui, lo guardo innamorata, stiamo accoccolati e ci rilassiamo insieme ma all improvviso arriva una sensazione sgradevole che mi dice che ormai non è più il mio posto lì…e alla fine sembra di essermi talmente tanto convinta della cosa da aver represso tutto l’amore.
cosa dovrei fare?

Anonima, 21 anni


 

Cara Anonima,
ci dispiace per questo periodo di confusione, ma in ogni relazione possono esserci delle fasi in cui compaiono dei dubbi.
Come tu stessa dici può capitare che quando s’intensifica il rapporto subentri in noi la paura di soffrire che ci disorienta, facendoci entrare in confusione e mettendo in dubbio l’amore che proviamo per il partner.
Parli di “paura di essere nuovamente distrutti da chi amiamo”. Se questo tuo vissuto è coollegato a qualche delusione precedente sarà fondamentale riflettere su questa cosa e cercare di elaborarla.

Prova a fare chiarezza dentro di te chiedendoti che cosa ancora ti piace e che cosa cambieresti del vostro rapporto e poi parlate apertamente insieme di come vi sentite.
I momenti di crisi sono del tutto normali nelle relazioni di coppia, ma possono diventare un’occasione di crescita se affrontati in modo costruttivo.
Un caro saluto!