spettacolo

12 anni e non sentirli! Torna il MOJO STATION BLUES FESTIVAL

0edited

Roma – Edizione numero dodici per il Mojo Station Blues Festival, in arrivo a Roma dal 26 al 28 maggio negli spazi del Monk Circolo Arci. La kermesse presenta quest’anno un cartellone di altissimo livello, confermandosi una tra le migliori iniziative della scena Blues nazionale. Il Festival, di matrice AfroAmerican, propone una line-up di profilo internazionale con tre concerti giornalieri alternati a dj-set, visual-art, mostre fotografiche, proiezioni di rare-movies e videodoc. 

Luther Dickinson

Luther Dickinson

Dietro al Mojo Festival c’è uno staff di circa quattordici persone, Gianluca Diana e Pietropaolo Moroncelli ne sono però l’anima. I due nel lontano 2000 hanno iniziato a trasmettere – prima su Radio Onda Rossa e dopo pochi mesi su Radio Città Aperta – programmi musicali con una forte matrice afroamericana, poi nel 2002 è nato il format “Mojo Station il Blues e le sue culture” che oggi, giunto al quattordicesimo anno di vita, va in onda tutte le domeniche dalle 21:30 alle 23:00 su Radio Città Futura. Gianluca e Pietropaolo hanno viaggiato il Mississippi in lungo e in largo per otto anni di seguito, battendone palmo a palmo l’area del sud e incontrando le comunità locali e i loro artisti. Al ritorno dal primo viaggio hanno deciso di rischiare e si sono imbattuti nella prima edizione del Mojo Festival, pensando però che fosse anche l’unica, da allora invece non hanno più smesso. Torna quindi puntuale anche quest’anno l’appuntamento con la manifestazione, una mosca bianca nel contesto romano in cui i festival dedicati al blues hanno sempre avuto vita breve. Ci racconta Gianluca che il Mojo Station Blues Festival si contraddistingue per aver stretto da sempre i contatti direttamente con i musicisti, sia nel West Africa che nel Sud degli Stati Uniti, con l’idea precisa di non affidarsi a booking né ad agenzie, per valorizzare il lavoro del musicista e perché nel mondo del blues la qualità è spesso al di fuori del circuito delle agenzie mainstream. E al dodicesimo anno il festival gode di ottima salute! Da sempre in apertura lo spazio è per i giovani: artisti più o meno emergenti che in Italia fanno blues trovano nel Mojo Festival un’importante vetrina per crescere e farsi conoscere; dopo di loro poi calcano il palco uno o più ospiti internazionali. Presenti in questa edizione, tra gli altri, Luther Dickinson, cantante e chitarrista dei North Mississippi Allstars, che presenterà il nuovo disco “Blues & Ballads” [New West Records]; c’è poi il Madya Diebate Trio, formazione composta da senegalesi ed italiani che vedrà il suonatore di kora Diebate narrare le sue “African Songs” e ancora Samba Touré, artista maliano per la prima volta a Roma che con la sua band suonerà “Gandadiko” [Glitterbeat Record], disco considerato tra i migliori della scorsa stagione in ambito World Music. In chiusura, il 28 maggio, spazio alla black poetry cantata e suonata al pianoforte da Leila Adu e il Cedric Burnside Project, duo delle Hills del North Mississippi, che presenta “Descendants of Hill Country”, ultimo lavoro discografico che gli è valso la nomination ai Grammy Awards e con cui ha vinto gli ultimi – e prestigiosi – Blues Music Award’s e il premio “Best Traditional Blues Album”.

2 Leila-Adu-CU-by-Leon-Daleedited

Leila Adu

Il Mojo Festival rientra a pieno titolo tra le “manifestazione storiche” della capitale e, di questi tempi, è certamente la conferma di una manifestazione di qualità, che cresce e si rinnova edizione dopo edizione, accontentando appassionati, addetti ai lavori e curiosi del genere. Non solo musica però, gli spazi del Monk si trasformano per l’occasione in un vero e proprio “village” con un vintage market, la mostra dedicata alle leggende del blues di Nicola Bucci, pittore, disegnatore umoristico, illustratore ed incisore e le proiezioni di “Shotgun Boogie” di Michele Boreggi, documentario in 12 puntate sui cambiamenti della città di New Orleans negli anni del post Katrina. L’autore nella città della Louisiana ha incontrato 24 musicisti: tra intime esibizioni acustiche e schiette conversazioni ha affrontato temi culturali e sociali tra lo sviluppo della città, la conservazione delle tradizioni locali e le reali condizioni di New Orleans.
Ci sarebbe molto altro da raccontare, ma gli elementi per decidere di andare ci sono tutti: mettetelo nella lista delle cose belle da fare a Roma!

https://youtu.be/9ywVWpSxgrI

Cedric Burnside Project: Hard Times

Programma 12th #MojoFest | 26-27-28 Maggio 2016

  • Giovedi 26 Maggio 2016 |Apertura porte H 20:30

H 21:00 Proiezione “Shotgun Boogie” 1/3 [VideoDoc; New Orleans]

H 21:30 Belly Hole Freak [Vaudeville; Boogie Blues]

H 22:00 Angelo “Leadbelly” Rossi [Hill-Boogie; Struggle Blues]

H 23:15 Luther Dickinson [Hill-Country Blues; Rock’n’Roll; Folk-Americana]

A seguire: dj-set a cura di Dead Music [’60 Rhythm & Blues; Garage & Beat].

  • Venerdi 27 Maggio 2016 |Apertura porte H 19:00

H 21:00 Proiezione “Shotgun Boogie” 2/3 [VideoDoc; New Orleans]

H 21:30 Mandolin Blues [Bluegrass; New Orleans Blues]

H 22:15 Madya Diebate Trio [West African Music; Blues]

H 23:00 Samba Touré [Songhai Music; Mali-Blues]

A seguire: dj-set a cura di Corry X [Funk; Old Hip-Hop; Soul Groove]

  • Sabato 28 Maggio 2016 |Apertura porte H 19:00

H 21:00 Proiezione “Shotgun Boogie” 3/3 [VideoDoc; New Orleans]

H 21:30 Leila Adu [AfroAmerican Poetry; Experimental; Jazz; Blues]

H 22:15: Pink Puffers Brass Band [Drum & Brass; Phunk- New Orleans]

H 23:00: Cedric Burnside Project [Hill-Country Blues]

A seguire: dj-set a cura di Mojo Station [AfroBeat; Funky & New Orleans Bitz; Detroit Boogie; Tennesse R’n’Roll; Retro-Rock]

  • Vintage Market: aperto nei giorni 26, 27, 28 Maggio
  • Mostra d’Arte “J&B Bucnic”: personale a cura di Nicola Bucci

Mojo Station Blues Festival – XII Edizione
Dal 26 al 28 Maggio 2016 | presso Monk – Circolo Arci, Via G. Mirri 35, Roma |
Tel: + 39 06 6485 0987
Mail: [email protected] | [email protected]

 Apertura Porte
Giovedi 26: H 20:30
Venerdi 27, Sabato 28: H 19:00
Ingresso: € 10 (per ogni giornata) + Tessera ARCI 2016

Info:
mojostation.net;
facebook.com/MojoStationBluesFestival;
twitter.com/mojostation