spettacolo

Britney Spears a Vanity Fair: “Voglio che il nuovo album sia perfetto”

ROMA – Diciassette anni di carriera, 8 album di studio – uno presto in arrivo – e più di 34 milioni di dischi venduti solo in America. Una carriera sfavillante per Miss Britney Spears che in vista dell’uscita del nono album di studio si è confessata a Vanity Fair. “Questo è un lavoro che sento più mio. È la mia creatura, voglio che sia perfetta”, ha detto la principessa del pop, non rivelando altro sul nuovo lavoro. A differenza dei precedenti album, infatti, Britney e il suo staff sono stati molto attenti a non lasciar trapelare nulla. La suspense regna sovrana, insomma, e probabilmente l’unico anticipo di quello che sarà il nuovo album lo si avrà ai Billboard Music Awards domenica sera quando Britney si esibirà con un medley delle sue canzoni più famose e lancerà il nuovo singolo, di cui ancora non si conosce il nome.

britney

Il nuovo progetto arriva a tre anni di distanza da “Britney Jean”, un album che ha ricevuto meno risonanza dei precedenti lavori ma che, forse, per la cantante è stato un modo per concentrarsi di più sulla dimensione live e sul suo “Piece of Me” al Planet Hollywood Resort & Casino di Las Vegas in cui la cantante ripercorre insieme ai fan le tappe più importanti di questi ultimi 17 anni. Un appuntamento rinnovato per oltre due anni dato lo strepitoso successo di vendite. Un motivo che ha contribuito al rinnovo, però, sono anche i suoi bambini, Sean Preston e Jayden James che, per mamma Britney, sono l’unica cosa che conta. “Lavoro a tempo pieno per sei settimane, poi mi godo le mie sei settimane di libertà”, ha detto nell’intervista a Vanity. Las Vegas – a venti minuti di distanza da Los Angeles dove la cantante abita con i figli – ha regalato a Britney la possibilità di essere popstar ma contemporaneamente una mamma presente.

Sempre sotto le luci dei riflettori, Britney ha imparato a sorvolare sui commenti negativi e i gossip azzardati dei magazine: “Ci sono dentro da vent’anni, non ci faccio più caso. Ho il mio rapporto con Dio e con me stessa, ed è questo che conta. Non mi interessa che cosa pensano gli altri”. Un atteggiamento che le ha sempre permesso di poter vivere la sua vita nel modo più normale possibile. Nel corso degli anni, però, Britney è sicuramente maturata dal punto di vista professionale e personale, imparando a evitare situazioni poco simpatiche, il tutto mantenendo sempre l’umiltà che l’ha contraddistinta sin dall’inizio. Alla domanda “Che consiglio daresti alla Britney del 1999?” ha, infatti, risposto: “Le direi solo di essere aperta. Di restare fedele a se stessa. E di seguire sempre il suo cuore”.