Traversata in solitaria per Paolo Benvegnù

Paolo Benvegnù. Foto Mauro Talamonti

Paolo Benvegnù. Foto Mauro Talamonti

Roma – Paolo Benvegnù, uno degli artisti più preziosi della musica italiana, sarà a Roma il 29 maggio in versione acustica sul palco di ‘na cosetta, con il concerto dal titolo “Cronoillogical solitudo”. Dopo il tour per “Earth Hotel” (Woodworm 2014), Benvegnù è ora in viaggio con il tour Europeo (ELECTROMECHANICAL EUROPEAN TOUR), grazie al quale sta toccando città come Parigi, Amsterdam, Berlino e Bruxelles. Tra una tappa e l’altra, in attesa del nuovo album, il cantautore lascia la sua band e regala al suo pubblico un mini tour acustico – Cronoillogical solitudo tour – nei club italiani. Un concerto intimo per salutare ed incontrare tutti prima di iniziare i lavori del nuovo disco. Un “incontro” in cui è possibile esplorare da molto vicino l’arte e la poetica di Benvegnù in uno dei momenti più maturi della sua carriera, in cui conferma una notevolissima capacità di scrittura, musicale e lirica, che lo elegge di diritto tra i migliori artisti del nostro Paese. Sul palco Benvegnù porterà i brani tratti dall’ultimo album, Earth Hotel e i pezzi più significativi della sua lunga carriera. Dopo Roma, il cantautore farà a tappa a Ferrara, Forlì, Perugia, Modena, Desio e Rimini. L’album EARTH HOTEL è arrivato a tre anni di distanza dalla pubblicazione del precedente “Hermann”. Dodici brani in cui l’arte e la poetica di Benvegnù esplorano l’amore, da diversi punti di vista. All’interno dell’Earth Hotel, luogo a cui tutti apparteniamo ed in cui tutti abitiamo, trova posto l’amore in ogni sua declinazione, i luoghi dove esso si espande e si consuma, i viaggi che ne acuiscono la distanza o la riducono, i tempi brevi o lunghissimi che ne scandiscono i ritmi. Un inno fortissimo alla vita, urlato a gola piena. Una riflessione profonda e ammaliante, senza sconti, lucida ed appassionata, carica di amore, necessità irrinunciabile che l’artista persegue con l’ostinazione di un capitano che, senza bussola, affida alla propria intuizione e alle stelle la sua rotta. Vero artista della parola suonata, i brani Paolo Benvegnù sono stati cantati anche da Irene Grandi (E’ solo un sogno), Giusy Ferreri, Marina Rei (Il mare verticale), ma soprattutto Mina ha reinterpretato la sua canzone “io e Te”. Sceso in campo con gli Scisma, imprescindibile gruppo alternative-rock italiano ormai sciolto, Benvegnù si è fatto strada non solo portando avanti il suo progetto solista, ma anche costruendo rapporti e collaborazioni con importanti artisti italiani, di alcuni dei quali è oggi produttore artistico.

 

CRONOILLOGICAL SOLITUDO TOUR
In solo

26/05/16 – Sound Music Club, Frattamaggiore (Na)

27/05/16 – Zena, Campagna (Sa)

29/05/16 – Na Cosetta, Roma

10/06/16 – Arci Zone K, Ferrara

16/06/16 – Diagonal, Forlì

18/06/16 – Humus, Monte del Lago (Pg)

06/07/16 – Estatoff, Modena

20/07/16 – Parco Tittoni, Desio (Mb)

21/07/16 – Le Città Visibili, Rimini

http://www.paolobenvegnu.com