L’avventura nel bosco

L’avventura nel bosco

 

C’era una volta un maestro che stava leggendo una storia ai suoi bambini che si intitolava “Avventura nel bosco”.

C’erano una volta tre bambini che si chiamavano Anna, Benedetta e Alessandro. Vivevano in una casa nel bosco e i loro genitori li avevano mandati a prendere l’acqua nel pozzo. Conoscevano bene la strada, ma volevano prima andare in giro a cercare fragoline di bosco.

Ad un certo punto si persero e non trovarono più la strada; i loro genitori erano molto preoccupati e anche loro, perché cominciava a calare il sole.

I bambini per fortuna trovarono una grotta da cui provenivano delle lucine strane.

I bambini ci entrarono per vedere cosa c’era. Trovarono una porta dorata, la aprirono e dentro la grotta videro nani, elfi e fate che lavoravano e volavano intorno ad un laghetto.

Stavano costruendo macchine per il teletrasporto, spade, archi, frecce, una macchina spara bolle di sapone e una macchina che costruisce burattini.

Quando le fate, gli elfi e i nani videro i bambini si spaventarono così dissero con una voce strana: “ Chi siete?, Cosa fate qui? E’ la prima volta che degli estranei entrano nella nostra grotta”.

Noi siamo solo bambini e ci siamo persi” risposero.

I nani allora dissero: “ Se ci aiuterete, allora noi vi faremo tornare a casa con il teletrasporto”.

Va bene”, risposero in coro i bambini. E così, dopo essere stati aiutati, quegli strani esserini li fecero tornare a casa con il teletrasporto.

Quando i genitori videro i loro figli li abbracciarono fortissimo e non li mandarono più da soli nel bosco.

Il maestro disse : “Fine della storia”, uno degli alunni chiese: “ Ma questa è una storia vera? Esistono le fate, gli elfi e i nani?” Il maestro rispose: “Certo che esistono, ve lo posso assicurare! In quella grotta c’ero anch’io!”

I bambini stupiti applaudirono e in quel momento suonò la campanella della quattro.

Anna Zori, Alessandro Giudice, Benedetta Bazzocchi

classe IVC

scuola primaria U. Saba

I.C. Roiano-Gretta Trieste

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it