L’importanza di essere genitori

L’importanza di essere genitori

 

Il rapporto che si instaura tra padre e figlio nel corso degli anni è di fondamentale importanza per la crescita di un individuo come parte integrante della società o anche per la stessa personalità. Educare

significa guidare un giovane a scegliere ciò che è giusto non per paura di un castigo ma per intima convinzione, per tale motivo la figura di un padre non deve essere sinonimo di ‘autorità, ma di amore, fiducia e sincerità. A mio parere, affinché si instauri un rapporto solido e duraturo nel tempo, la paura, la forza e le punizioni non servono perché non sono utili ma contrastano la formazione del figlio, il quale tenderà a tenere nascoste le cose e ad assumere un atteggiamento scontroso vivendo con la paura di non essere compreso. Al contrario ciò che tu leghi con la bontà verrà ricambiato in giusto modo. C’è, inoltre, una sostanziale differenza tra un padre e un padrone, è sta nel fatto che un padre cerca di capirti, ti ascolta,e ti lascia sbagliare per poi farti riconoscere lo sbaglio con lo scopo di responsabilizzarti e non ripetere più lo stesso errore, un padrone, invece, si serve di punizioni per il solo gusto di punirti. Concordo con una delle più belle citazioni di Alexander Neil :

L’unica buona educazione è quella che permette alle emozioni di essere libere”

Erika Ficara Liceo scientifico Canicattini Bagni, classe III A

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it