Capitan America vs Iron Man: Civil War

Capitan America vs Iron Man: Civil War

“Capitan America: Civil War” è il terzo capitolo della saga di Capitan America, iniziato a girare nella fine del 2013 e prodotto dai Marvel Studios. Il film, uscito nell’aprile del 2016, finora è riuscito ad incassare oltre 940 milioni di dollari nel mondo e ha come attori principali Chris Evans, ovvero Capitan America, e Robert Downey Jr. nei panni di “Iron Man”. Steve Rogers, alias Capitan America, è al comando della nuova squadra degli Avengers, intenta a proseguire la propria lotta per salvaguardare l’umanità. Ma, quando un altro incidente internazionale in cui sono coinvolti gli Avengers provoca dei danni collaterali, le pressioni politiche chiedono a gran voce di istituire un consiglio d’amministrazione governativo che sorvegli e diriga il team. Questa nuova dinamica divide gli Avengers in due fazioni: una è capeggiata da Steve Rogers, che guida gli Avengers e che desidera che il suo gruppo rimanga libero dalle interferenze governative, mentre l’altra è guidata da Tony Stark,che finanzia il team Avengers, e che ha sorprendentemente deciso di sostenere il sistema di vigilanza istituito dal governo, e cosi, i supereroi si dividono tra le due parti, e la guerra fra supereroi buoni ha inizio…
La parte che mi ha colpito di più è l’inizio, nel quale al Soldato d’inverno, appena “scongelato”, viene ordinato di uccidere due scienziati che portano con loro una valigetta con dentro campioni del super-soldato e, con lo sviluppo della vicenda, a un certo punto si scopre che i due scienziati sono i genitori di Tony Stark, che erano stati dati per dispersi.
Le squadre, secondo il mio punto di vista, sono equilibrate, e oppongon da un lato Capitan America, Occhio di Falco, Falcon, Ant-Man, Scarlet Witch e Soldato D’inverno. Dall’altra ci sono Iron Man, Vedova Nera, War Machine, Visione e, stranamente, anche Spider-Man.
Il film mi è piaciuto molto. Presenta degli effetti speciali ben realizzati e davvero spettacolari. Il cast recita in modo efficace, anche perché resta in secondo piano rispetto all’azione. Ho apprezzato in modo particolare Falcon per il suo costume e per i suoi gadget, non troppo ingombranti come quelli di Iron man né troppo “primitivi”. MI è piaciuto anche War Machine, per la sua armatura possente, il suo senso dell’umorismo e perché ha un mitra montato nella spalla. Non posso evitare di citare Spider-Man, che è uno dei primi supereroi a cui mi affezionai, e perché è il supereroe più carismatico di tutti, per quanto qui sia nel pieno dell’adolescenza. A giudizio questo film ha anche una bella trama, perché non si parla più del classico scontro fra buoni e cattivi, ma fra buoni e… buoni, semplicemente divisi da diversi punti di vista. L’unico problema, insomma, è scegliere da che parte stare…

Fabrizio Borjas
Classe 3B – Scuola Secondaria di 1° grado “Puccini” di Firenze

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it