spettacolo

I 40 anni di Colin Farrell: da bad boy a sex symbol

ROMA – Buon compleanno Colin Farrell. Ieri, l’attore irlandese ha spento 40 candeline: nonostante l’avanzamento dell’età, il suo sguardo penetrante e la sua aria da ‘bello e dannato’ sono rimasti immutati con il passare del tempo.

Alle spalle dell’attore irlandese c’è una carriera florida e piena di successi. Farrel ha lavorato con alcuni dei più grandi registi del panorama cinematografico: con Woody Allen in ‘Sogni e Delitti’ (2007), con Steven Spielberg in ‘Minority Report’ (2002) e con Michael Mann in ‘Miami Vice’ (2006). Inoltre, dimostra al grande pubblico di aver un grande talento ne ‘In linea con l’assassino’ (2002) di Joel Schumacherin nel quale ha saputo reggere sulle spalle il peso di un intero film di cui è  il protagonista assoluto.

Il successo non arriva solo nel cinema: Farrell ha preso parte alla seconda stagione della serie televisiva ‘True Detective’ in cui interpreta Ray Velcoro. Un impegno, quello dell’attore, che non si limita al grande schermo ma tocca anche il sociale. Nel 2003, ha inizio la sua collaborazione con l’organizzazione internazionale delle Special Olympics, di cui è attualmente il portavoce ufficiale. Due anni dopo (2005), l’attore è volato in Uruguay ed ha donato ad una scuola locale circa 100 mila dollari per l’acquisto di computer e di tutto il materiale necessario agli studenti.