Il Giorno della Memoria tra approfondimenti in aula e viaggi ai campi di concentramento

L’articolo di Federica Amato, Camilla Inches, Benedetta Rizzo nell’ambito del progetto di giornalismo svolto con la Redazione di Diregiovani

Il liceo Democrito presta particolare attenzione al Giorno della Memoria. Nel corso dei cinque anni di studi gli alunni, oltre ad affrontare regolarmente in classe argomenti come l’olocausto, il nazismo e la deportazione, vengono spesso condotti nei luoghi direttamente interessati a tali vicende. “Nonostante avessimo più volte analizzato le vicende dal punto di vista storico o scolastico, l’averlo vissuto in prima persona ed aver visitato quei luoghi ci ha conferito una forte sensibilità” racconta Fabio, che di recente si è recato con i suoi compagni a Birikenau. “É stata un’esperienza che mi ha cambiato totalmente la vita”, aggiunge Gaia. Nel corso degli anni inoltre, il liceo Democrito si impegna a coinvolgere totalmente gli alunni, dimostrandosi puntualmente disposto ad accogliere all’interno delle mura scolastiche testimonianze inerenti a questa tematica. E’ recente, in questo ambito, la presentazione del libro “La scala della morte” nonché una documentazione dettagliata dell’accaduto da parte della scrittrice Grazia Di Veroli.

 

Federica Amato, Camilla Inches, Benedetta Rizzo