Musica… linguaggio dell’anima

Musica… linguaggio dell’anima

 

La musica è entrata nel mio cuore all’età di sei anni quando frequentavo un corso extrascolastico di musica nella mia scuola. Ho imparato a suonare vari strumenti ma soprattutto ho imparato a condividere questa passione costruendo amicizie meravigliose e durature. Il legame con la musica mi ha fatto capire tante cose sulla vita, così non mi sono mai arresa e ho continuato questo percorso fino a diventare una cosa sola con la musica. La musica mi fa viaggiare con la fantasia in mondi dove vi sono pace, amore e felicità. A qualche anno da quel corso la nostra scuola è diventata a “indirizzo musicale” e alcune classi (tra cui la mia) hanno la fortuna di avere due bravissimi insegnanti che, oltre a insegnarci a suonare il flauto dolce, lo xilofono ecc. ci hanno insegnato ad amare la musica e a portarla nel cuore sempre. Così io ho capito che “una vita senza musica è come un corpo senz’anima” (cit. Marco Tullio Cicerone) La musica ha cambiato in positivo il mio carattere, mi ha reso più matura. “Per molti la musica è solo rumore, per altri è solo un mucchio di parole ritmate, ma per me è semplicemente vita. (Cit. fonte sconosciuta).

Il linguaggio della musica è un linguaggio che l’anima capisce, ma che l’anima non potrà mai tradurre.” (Cit. Arnold Bennett)

Martina Marotta – Classe V A

Direzione Didattica “E. De Amicis”

plesso “Rosso di San Secondo”

PALERMO

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it