spettacolo

Hugh Hefner: ‘nuda proprietà’ per la villa delle conigliette

ROMA – Ormai è ufficiale. Hugh Hefner, il mentore delle conigliette più celebri del mondo, ha venduto la maestosa Playboy Mansion. A confermarlo è stato uno dei portavoce di Playboy: “Possiamo confermare che c’è un contratto tra la Playboy Mansion e Daren Metropoulos come acquirente. A causa di vincoli di riservatezza, non possiamo riferire ulteriori dettagli”.

hugh-hefner-playboy

È proprio così, la Playboy Mansion è già stata ‘rapita’ da Metropoulos, boss dell’azienda Twinkies Hostess e vicino di casa di Hugh Hefner, che potrà continuare ad abitarci fino al giorno della sua morte. Stando ai rumors, il costo della mastodontica villa si aggirerebbe sui 200 milioni di dollari (Playboy, invece, l’ha acquistata nel 1971 al costo di un milione di dollari). Cosa non si fa per respirare il rosa, i glitter, e il profumo delle conigliette di Playboy. L’abitazione, inoltre, è stata lo scenario del reality show che ha visto come protagonisti Hefner e le sue conigliette, ‘Il principe del Bel-Air’, ‘Beverly Hills Cop II’ ed ‘Entourage’.

hefner

Chi non ha mai visto la casa penserà che l’aggettivo ‘mastodontica’ sia esagerato. Ma così non è. Infatti, l’abitazione, costruita nel 1927 dall’architetto Arthur Kelly, ha una superficie di circa 2.042,7 m2, presenta un’architettura in stile gotico-tudor ed è disposta su una proprietà di 21.450 metri quadrati. E ancora: al suo interno sono state costruite ventinove stanze, una sala giochi, una cantina ed uno zoo con uccelleria e, per non farsi mancare nulla, anche un cimitero per gli animali.

L’enorme giardino ospita campi da tennis, una zona piscina arricchita da una cascata, una grotta, una sauna ed un’area barbecue. E quando la piscina risultava stretta, c’era uno stabilimento balneare ad accogliere gli ospiti.