tech

Sunspring, primo corto scritto dall’Intelligenza Artificiale VIDEO

intelligenza artificiale sunspring 2ROMA – Si intitola Sunspring il primo vero cortometraggio scritto da Benjamin, un nuovo esemplare di Intelligenza Artificiale. Il tentativo della sceneggiatura arriva dopo gli esperimenti di poesia, musica, letteratura e pittura. Tutti campi dove i computer si sono cimentati per mostrare al genere umano le proprie capacità artistiche. I risultati, a dir la verità, sono stati alquanto deludenti ma si tratta comunque di un primo passo delle macchine verso un elaborato di fantasia lontano dal freddo mondo del calcolo matematico.

Sunspring è un mini film di fantascienza nato dopo che Benjamin è stato nutrito, dai suoi programmatori, di veri e propri capolavori del genere da Terminator a Jurassic Park, da 2001: Odissea nello spazio a X-Files e, naturalmente, non poteva mancare nella speciale dieta, Star Trek. Il video è stato sviluppato dal ricercatore informatico Ross Goodwin, della New York University, insieme al regista Oscar Sharp e interpretato dall’attore canadese Thomas Middleditch, noto per la serie Tv statunitense Silicon Valley.

Il corto è stato presentato allo Sci-Fi London Festival ma non ha entusiasmato molto. Il filmato, della durata di circa 9 minuti, è surreale con dialoghi al limite dell’assurdo e una sequenza di immagini non troppo logica. Resta però il risultato. Sunspring è la prima opera cinematografica imputabile all’Intelligenza Artificiale. La cosa che più ha sorpreso è stato, invece, il comportamento di Benjamin. Il computer ha infatti barato al concorso del festival. Si è inserito nel sistema di votazione votando per se stesso con il nome di Benjamin (il suo nome originario era quello di Jetson assegnatogli dallo stesso papà Ross Goodwin). Quindi il computer non solo si è auto votato ma ha deciso per se anche un nuovo nome. Forse è questa la vera prova di fantasia e astuzia dell’AI, altro che sceneggiatura.