spettacolo

Gianna Nannini: compie 60 anni e 40 di rock

gianna-nannini-70sROMA – Classe 1956, nata a Siena, Gianna Nannini è giunta al suo sessantesimo anno di età ed al suo quarantesimo anno di carriera. Un giorno pieno di festeggiamenti per la senese anticonformista e rockeggiante Gianna. Erano gli anni ’70 quando la Nannini esordisce con l’album che porta il suo nome. Il vero successo arriva, però, alla fine degli anni ’70 con California e agli inizi degli anni ’80 con Profumo e Latin Lover. Da sempre, un’anima ribelle lontana dagli schemi e dai dettami della società che l’hanno portata ad essere mamma di Penelope all’età di 54 anni.

Prima di diventare la ‘Gianna Nazionale’, a 12 anni si è iscritta al conservatorio e sei anni dopo (all’età di 18 anni) ha debuttato insieme ai Flora Fauna e Cemento, dopo essere stata scoperta da Mara Maionchi. La passione della musica è stata così prevalente in lei da farle scegliere di abbandonare l’azienda di famiglia titolare di un noto marchio di prodotti di pasticceria. Una carriera pieni di successi e di brani che hanno segnato la storia della musica italiana: Bello e impossibile, Meravigliosa creatura, Fotoromanza, Sei nell’anima e molte altre ancora. Pezzi musicali che hanno fatto sognare, ballare e sudare ai concerti dell’artista i suoi supporter. Portatrice sana di rock, di anticonformismo, di ribellione e di scandalo.

nannini 3

A questo proposito, Gianna Nannini ha creato non pochi scandali, se così si possono chiamare. Per esempio, con l’uscita del brano America: il testo della canzone tratta il tema della gianna nannini masturbazione, come si denota dalla copertina del disco. Una Statua della Libertà trasgressiva che non impugna una fiaccola ma un vibratore con la bandiera americana. Il successo non lo ha avuto solo sul fronte della musica ma anche al cinema: la Nannini, infatti, ha partecipato al film di Gabriele Salvatores “Sogno di una notte di mezza estate” (1983) nei panni di Titania. Non è solo un’icona rock femminile ma è anche una persona impegnata nel sociale. Infatti, l’artista senese supporta Greenpeace e, a seguito del terribile terremoto che ha colpito la città dell’Aquila, ha partecipato alla raccolta dei fondi per ricostruire la città abruzzese con la realizzazione di un brano che ha visto la partecipazione di molti artisti tra cui Tiziano Ferro, Morgan, Francesco De Greogori, Jovanotti, Laura Pausini e Samuele Bersani.