fotogallery

Xbox One S vs Xbox One: caratteristiche a confronto

xbox one sROMA – Microsoft batte sul tempo la rivale Sony, presentando all’E3 di Los Angeles  la sua nuova console, o meglio, la nuova generazione della sua Xbox One.
Xbox One S, effettivamente porta ad un passo avanti l’intrattenimento videoludico, potenziando le prestazioni e aggiungendo alcune nuove caratteristiche notevoli.
Ma attenzione a non confondere la nuova Xbox One S con il Project Scorpio, annunciato per il 2017, che “sarà la console più potente mai creata”, come ha dichiarato il CEO Phil Spencer.
Ma in cosa si differenzia esattamente la One S dalla versione originale?
Ecco le caratteristiche a confronto.

Xbox One S PREZZO

Non ci giriamo intorno. Partiamo subito dalla prima caratteristica che interessa bene o male tutti.
La nuova Xbox One S è già disponibile in preordine su Amazon ad un prezzo di 399 euro per la versione da 2 Tb, che sarà rilasciata il 31 agosto.

Xbox One dal canto suo costa leggermente meno: con 299 euro euro si prende la versione base da 500 Gb, mentre aggiungendo 50 euro in più, è possibile scegliere un gioco in bundle.
La versione da 1 Tb, invece, è disponibile da 289 euro.
A questo punto è evidente che Microsoft abbia puntato molto sulla nuova console.
La differenza di prezzo è relativamente poca, e l’Xbox One S sembra più conveniente.
Perchè?
Ora ve lo spieghiamo.

4K e HDR

A prescindere dallo storage maggiore rispetto alla versione originale (2 Tb contro 1), la nuova Xbox One S è disponibile con il supporto 4K e HDR (high-dynamic range).
Questo significa che – su titoli compatibili, e con televisori compatibili – avremo colori per più vivaci e neri più scuri.
Oltretutto, la Xbox One S sarà anche compatibile con i nuovi giochi Blu-ray disk 4K.

La nuova console è in realtà una Xbox One che può nativamente eseguire i giochi in 4K ed è costruita con capacità hardware per supportare il VR di fascia alta.

HARDWARE

La One S è più piccola, più attraente e fissa qualche problemino del modello originale.
C’è una porta USB sul lato anteriore della console e nessun alimentatore esterno.

Ha una nuova CPU e GPU che gli permetterà di giocare “giochi 4K a 60Hz” e il supporto VR, presumibilmente attraverso l’Oculus Rift.

IR Blaster

Microsoft ha tolto il sensore di movimento Kinect dal bundle Xbox One molto tempo fa, ma ne ha abbasso notevolmente il prezzo.
Il Kinect rimane un add-on opzionale per la One S (la sua assenza di una porta dedicata significa che avrete bisogno di un adattatore USB), ma la nuova console include una funzionalità di Kinect integrata: un IR (infrarossi) blaster in grado di controllare la vostra TV e decoder come un telecomando universale.

L’aggiornamento della One S va oltre la console, migliorando anche il controller.
Oltre al controllo wireless, Microsoft ha aggiunto il Bluetooth che permetterà di utilizzare i PC e tablet (e forse cellulari?) Bluetooth-ready.