esteri

Orlando, le lacrime di Lady Gaga per il Pulse

lady gaga 1ROMA – Da sempre dalla parte della comunità Lgbt, Lady Gaga non è riuscita a trattenere le lacrime durante la veglia pubblica che si è tenuta nella City Hall di Los Angeles per ricordare le quarantanove vittime del Pulse di Orlando. Non sono di certo tempi facili per la città americana: la morte di Cristina Grimmie, la strage del Pulse e – notizia delle ultime ore – la tragedia che ha colpito un bambino al Grand Floridian Resort di Disney. In questi giorni è difficile contenere l’emozione per questi fatti di cronaca e l’espressione più palese di ciò sono le lacrime dei personaggi del mondo dello spettacolo.

Dopo gli emozionanti tributi di Justin Bieber, Taylor Swift e di tante altre popstar, sono le lacrime di Lady Gaga per il Pulse a balzare agli onori della cronaca. Non è facile, infatti, vedere il lato fragile della cantante quando si esibisce sul palco o fa le interviste. “Questa è la più grande sparatoria di massa della storia americana. Non posso fare a meno di sentire che questo odio è un attacco verso tutta l’umanità – ha detto al memorial  Gaga – Il mio pensiero e la mia solidarietà alle famiglie delle vittime che soffrono così profondamente. Questa sera non permetterò che la mia rabbia e la mia indignazione oscurino il nostro bisogno di onorare chi è in lutto veramente. Membri della comunità Lgbt, sappiate che io sono un vostro alleato e con me molti altri. Non siete soli”. Un discorso intenso che non è passato inosservato tra i presenti che hanno acclamato Lady Gaga e nella rete.

Tempo di cordoglio anche per il bambino di due anni che ha perso la vita tra le fauci di un alligatore che si trovava al resort della Disney. L’incidente è avvenuto all’1.30 italiane. Il padre, riferiscono i media americani, ha cercato di salvare il figlio senza successo e, purtroppo, il corpo non è stato ritrovato nelle acque in cui l’alligatore aveva trascinato il bambino. Da tutti i social network continua il fluire di tweet, post e immagini commemorative taggate con l’hashtag #PrayForOrlando, nella speranza che questo periodo buio della cronaca americana finisca presto.

lady gaga 2