Basso salento, si innamora del prete e lui la denuncia

donna innamorata del preteROMA – Una donna di 36 anni residente nel basso salento è stata coinvolta in uno strano caso giudiziario: è stata infatti denunciata dal prete del suo paese, di cui si era innamorata, per stalking. I due si fermavano a parlare spesso dopo le ordinarie funzioni religiose, oppure durante le gite organizzate dall’azione cattolica, instaurando un normale rapporto di amicizia. Le cose sono peggiorate alla fine del 2014: da quel momento la donna, presa da una vera e propria ossessione per il parroco, ha iniziato a perseguitarlo, offrendo spesso prestazioni sessuali, tutte rifiutate, oltre che con continui messaggi telefonici, ingiurie su Facebook, frequenti molestie, fino ad arrivare ad aggredirlo pubblicamente. A quel punto il sacerdote ha ritenuto necessario denunciare la donna alle autorità competenti.

Dopo la denuncia, il PM di Lecce, Maria Vallefuoco, ha disposto che la trentaseienne si sottoponesse a visita psichiatrica. Il risultato; disturbo compulsivo di natura erotica. Inoltre, il pubblico ministero ha richiesto al gip che sia presa un’ordinanza restrittiva per la donna, richiesta però contestata dalla difesa della parrocchiana, rappresentata dall’avvocato Walter Gravante, asserendo che il periodo più acuto della malattia della donna fosse stato nei primi mesi del 2015, e che quindi non sia necessaria una misura cautelare. Tocca ora al gip, Carlo Cazzella, ascoltate le parti in udienza, giudicare se la donna sia ancora un pericolo per il prete, o se possa tornare a frequentare la parrocchia. .