spettacolo

Fedez si racconta nella sua prima social biography. “Con Tiger Lily una storia difficile”

ROMA – Il fenomeno delle social biography sta crescendo esponenzialmente negli ultimi mesi e anche Fedez ha deciso di raccontarsi attraverso le domande dei fan. Nessun desiderio o pretesa di diventare scrittore, solo un modo per farsi conoscere più a fondo. “Non ho velleità di fare lo scrittore, per questo negli ultimi 3 anni ho rifiutato proposte da tutta l’editoria italiana – ha raccontato il rapper alla stampa -. Ho scelto questa idea perché la trovo interessante e innovativa, non seguiva una moda”.

È così che è arrivata nelle librerie “FAQ – A domanda rispondo”, la biografia edita da Mondadori e redatta attraverso le domande dei fan, arrivate sulla piattaforma eFanswer. È “un libro che nasce dal basso, insieme ai miei fan che sono i coautori”. Oltre diecimila domande sono arrivate per la precisione, di cui 310 sono state selezionate per creare il racconto. Il risultato è un testo leggero, arricchito di curiosità, aneddoti e qualche gossip.

fedez lily 2

La prima fidanzata è arrivata a 17 anni, il desiderio di paternità non immediato e la storia con Tiger Lily. Una storia che, dati i numerosi tira e molla, il rapper milanese ha definito “difficile”, in un’intervista a Vanity Fair, perché vissuta a distanza: “È una storia difficile e in evoluzione, perché lei vive in Australia ma gira tutto il mondo, mentre io sono qui”.

Nel libro, però, c’è anche spazio per argomenti più seri e impegnativi. Fedez parla di società e progresso ma anche della sua poca simpatia per manifestazioni quali Expo. Emerge, così, una figura a tutto tondo, consapevole del suo successo ma decisa a non cambiare a causa della fama: “Non è vero che fare musica debba cambiarti, l’importante è non espandere il proprio ego”. Spazio anche al racconto di com’è nata la passione per la musica: “Tutto è iniziato quando ero al terzo anno del Liceo Artistico Boccioni di Milano – si legge nella social biography – non avevo la minima idea di cosa fosse il rap e non mi interessava nemmeno, perché venivo da un background principalmente punk”.

Musica che il cantante di “Vorrei ma non posto” continua a produrre in vista del nuovo album che uscirà a Gennaio prossimo in coppia con JAx: “Ci saranno tante collaborazioni nate in modo spontaneo e canterò io”.