attualita

Maturità. Esame sui social: boom di appelli per le soluzioni

ROMA – “Ma non avete consegnato i telefoni? I professori non vi controllano? Mah…povera Italia”. Il post e’ di Lau Ra, utente di Facebook, evidentemente sorpresa dai continui scambi di messaggi sul social piu’ famoso tra gli studenti alle prese con gli esami di maturita’. Ma oggi il web, ancor piu’ il social di Zuckerberg, e’ il salvagente a cui si aggrappano soprattutto i piu’ ansiosi, soprattutto quelli che hanno mancanze a cui non sono riusciti a sopperire. Anche in occasione della seconda prova dell’esame di maturita’ gli studenti, tramite i vari gruppi ‘specializzati’ creati su Fb, hanno fatto appello alla sensibilita’ di altri ‘navigatori’ per cercare di avere l’aiuto decisivo. Chi ha accettato di farlo, chi invece ha bacchettato gli studenti alla ricerca di scorciatoie. “Ma imparate a cavarvela con le vostre gambe…in futuro non sempre ci saranno gli aiuti”, ha scritto infatti Amy su una pagina. Ne e’ nato un battibecco con Mariella, evidentemente stusentessa sotto esame: “Madoooooo fallo tu il compito di matematica anziche’ parlare visto che sei brava”.

facebook

Immediata la replica di Amy: “Io l’ho fatto il compito di matematica e non sono mai stata brava se proprio vuoi saperlo…ma l’ho fatto con le mie forze! Cosi non si impara nulla e non si sa poi come affrontare le difficolta’. Non e’ una polemica, e’ solo un consiglio”. Pronto a immolarsi per la causa e’ Simone: “Siam pronti alla morte!!”. Coraggioso Simone, disperata Monica: “VOGLIAMO LE TRACCE DEI GEOMETRI!!!!!!! possibile che non li consideri proprio NESSUN sito?????”. Altrettanto Anna: “Scusate ma perche’ ci sono le tracce di tutti gli istituti tranne il chimico?”. Si sa in momenti di difficolta’ tutto e’ nero, tutto e’ contro. La pensa cosi’ anche Maria Jose’, signora evidentemente gia’ matura e forse pronta ad aiutare maturandi: “Sara’ mai possibile che dopo quasi 4 ore, non si trovi da nessuna parte la traccia di Teoria, Analisi e Composizione del Liceo Musicale, oggetto di seconda prova di oggi?”. Non solo Facebook, pero’. “Ma io dico: dopo 5 anni di scuola, cosa devo dimostrare ancora?!”. È uno dei tanti tweet che in questi giorni stanno riempiendo le timeline con gli hashtag #maturita #primaprova #secondaprova. È anche attraverso i cinquettii che studenti, docenti, genitori e personaggi noti ironizzano o cercano di smorzare la tensione degli esami. C’e’ Cetty D. che racconta “maturando sceglie la traccia sul Pil e consegna un foglio in rosso” o trashitaliano che scherza: “neanche una traccia su Maria De Filippi? Scendiamo in piazza”.

esame maturita

E Luca Ussia che con il suo tweet “chissa’ quanti maturandi hanno letto Aisocrate” prende in giro gli studenti, perche’ quella I di Isocrate si confonde facilmente con i prodotti Apple, sicuramente piu’ cari agli studenti del retore greco. C’e chi affida poi le ultime speranze nei “cinque anni di esperienza nell’antica arte della copiatura” e chi si chiede come sostenere le prove “sapendo esprimersi soltanto con le emoticon”. Per la prova di matematica alessio ipotizza di dover risolvere il seguente quesito: “Il candidato calcoli la probabilita’ di avere una gioia in questa maturita’”. Ma ci pensa Il triste mietitore a non far abbassare la guardia, ricordando agli studenti: “coraggio, la seconda prova non e’ la fine del mondo: quel primato spetta alla terza”.

Ecco la fotogallery