spettacolo

No alla seconda stagione di Vinyl

HBO-Vinyl-1edited

Roma – HBO, la nota casa di produzione americana, ha annullato la seconda stagione di Vinyl, la serie tutta sesso, droga e rock ‘n’ roll ideata da Mick Jagger. Lanciata solo lo scorso 14 febbraio, sembrava che le premesse per diventare un must pari a Game of Thrones ci fossero tutte. Il pilot diretto da Martin Scorsese ha avuto ascolti da capogiro e il pubblico ha dimostrato da subito grande accoglienza. Il mondo della discografia, l’ambientazione anni Settanta, la scenografia e i costumi perfetti hanno suscitato grande entusiasmo, ma evidentemente la sceneggiatura dedicata al rock e al punk della New York anni Settanta è roba per pochi. mick-jagger-premiere-vinyl-01editedCitazioni e realistiche ricostruzioni di scenari di quegli anni sono evidentemente poco pop e troppo rock. E allora la HBO, che inizialmente aveva firmato per una stagione numero due, ha fatto retromarcia, l’investimento (parliamo di milioni di dollari) non ha portato i ricavi sperati. La decisione è comunque arrivata dopo aver tentato, in corsa, di aggiustare il tiro, cambiando squadre e autori. Gli ascolti in calo e le critiche in aumento hanno portato alla decisione finale; inevitabile allora l’arrivo in queste ore del comunicato ufficiale: “Dopo attente valutazioni abbiamo deciso di non procedere con la seconda stagione di “Vinyl”. Ovviamente non è stata una scelta facile. Abbiamo un enorme rispetto per il team creativo e il cast, per il lavoro che hanno fatto e la passione che hanno messo nel progetto”.  Una fetta di mondo oggi è in lutto, i fanatici e i nerd del genere non l’hanno presa bene, ma nulla è perduto – non ancora – magari presto qualche altra grande casa produzione si farà avanti. E sono attesi i commenti del frontman dei Rolling Stones, in tanti scommettono che si farà sentire presto.