Un paesaggio che parla da solo

Un paesaggio che parla da solo

 

Questo paesaggio parla da solo.

 Il trattore lo impolvera e nell’aria, c’è un rumore fastidioso ma allo stesso tempo melodioso che rispecchia i suoni della natura.

Gli alberi sembrano ammirare il lavoro che sta svolgendo il contadino, mentre il campo soffre.

Invece il cielo pensa per sé, ignorando quello che ha sotto gli occhi.

Intanto si percepisce un odore pungente di polvere che copre la bellezza del paesaggio e i suoi difetti.

 

Jessica De Petra

Classe 2^ C – Scuola secondaria di 1° grado di Casoli

Istituto Coprensivo “G. De Petra” Casoli – Ch

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it