La mia aula ideale

La mia aula ideale

 

Al giorno d’oggi per noi studenti è diventato noioso e stressante andare a scuola. E’ solo una preoccupazione per chi non ha fatto i compiti, c’è la paura di aver dimenticato qualcosa di davvero importante a casa e l’ansia che i professori t’interroghino su una cosa che magari non hai capito.

Si potrebbe invece andare a scuola con piacere e un sorriso sulle labbra, piuttosto che obbligati e con gli occhi “a panda”.

Io andrei a scuola volentieri se la mia aula fosse confortevole. Immaginate davanti a me una porta liscia e pulita, senza nulla sopra, la maniglia lucida e appena aperta…paradiso!

Un forte profumo di pulito, le pareti bianco nuvola con tutti i cartelloni messi in ordine. Sul soffitto plafoniere nuove e funzionanti. Il pavimento celeste chiaro come se fosse stato rubato al cielo, pulito e liscio. La parete con tanti scaffali per riporre libri e zaini, e armadietti per gli schedari e le cartelline di arte.

Una LIM e una lavagna su una parete fosforescente, banchi tutti uguali di forma e misura, speciali perché sono in grado di incastrarsi tra loro e su ogni banco c’è un tablet.

Sulla cattedra un computer, uno smartphone e un tablet, tutto a scopo didattico.

Penso che se la mia scuola fosse così, ci andrei sempre e più volentieri.

 

OMNIA EL AKROUD

CLASSE 2^C SCUOLA SEC. DI I GRADO DI CASOLI

ISTITUTO COMPRENSIVO “G. DE PETRA” CASOLI – CH

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it