attualita

Energia elettrica, occhio alla truffa telefonica

ROMA – Ogni stagione ha la sua truffa, o più di una, e può capitare a tutti di cascare in queste trappole perché non sempre si ha la prontezza di capire che si tratta di un tranello vero e proprio.

energia elettrica

Ebbene c’è una nuova truffa in atto che riguarda l’energia elettrica e che sembra aver “fregato” non poche persone.

Squilla il telefono di casa:

“Sì, pronto, chi è?”

“Signora buongiorno, chiamiamo per l’energia elettrica. Ci risulta un problema sull’ultima bolletta”

“Quale problema?”

“Probabilmente era troppo alta, c’è un errore nei conteggi. Può prendere l’ultima bolletta così lo verifichiamo?”

Più o meno le frasi sono sempre queste. Se il malcapitato non ha la prontezza di capire che le società fornitrici di energia si presentano e sopratutto che la bolletta dovrebbero averla anche loro avendola emessa, il danno è fatto. Una volta comunicati i dati della bolletta e sopratutto il numero di POD (numero che identifica il contatore) non ci vuole molto ad attivare un contratto e quindi a far pagare la fornitura di energia elettrica, ovviamente a costi maggiori di quelli di mercato.

Ci provano dunque, e se si chiede loro di specificare per conto di quale società chiamano provano a non rispondere, se si insiste… cade la linea o meglio interrompono la comunicazione.