pokemon go

Se Pokémon GO diventa “Porkémon”… Occhio alle truffe

pokémon go virusROMA – Il fenomeno Pokémon GO non si arresta, e grazie al tornado scatenato nelle ultime settimane, in molti hanno trovato il modo di lucrare sulla mania del momento.
C’è chi si offre di allenare i Pokémon per lavoro, chi segnala PokéStops vicino a ristoranti, chi offre un caffé a chi cattura più mostriciattoli.
Ma c’è anche chi ne approfitta facendo soldi illeciti alle spalle dei malcapitati.
Sono in centinaia, ma il numero è destinato a crescere, le persone che hanno denunciato truffe legate a Pokémon GO.
In particolare, dilagano le app fake: finte applicazioni scaricabili dagli Store degli smartphone che in realtà nascondono virus e malware, che sommergono il dispositivo di immagini e video porno, o si connettono in automatico a siti hard, attivando costosi servizi a pagamento.

Pokémon GO virus e truffe

Le app incriminate di infettare il vostro cellulare sono statae trovate sul Play Store, e al momento Google ne ha eliminate tre: Pokémon GO Ultimate, Guide & Cheats for Pokémon GO e Install Pokémongo.

Delle tre, la più insidiosa è Pokémon GO Ultimate.

Scoperta dalla società di sicurezza ESET, una volta scaricata l’applicazione viene visualizzata come “PI Network”.

Avviando PI Network, lo smartphone si blocca, lasciando alle vittime un’unica schermata con un’immagine di Pokémon Go.
A quel punto, gli utenti hanno solo la possibilità di rimuovere la batteria o usare Gestione dispositivi Android per riavviare il dispositivo.
Dopo il riavvio, però, l’applicazione continua a funzionare in background, facendo clic sugli annunci porno per generare fruttuose entrate ai suoi creatori.

Nel breve tempo che è stata disponibile, PI Network è stata scaricata tra le 500 e le 1000 volte prima della rimozione di Google.

Se l’avete scaricata, potete eliminarla manualmente.
Andare su Impostazioni -> Gestione applicazioni -> PI Network e disinstallarla.

Come sempre, il consiglio è quello di stare attenti a cosa scaricate.