attualita

Il cacciatore di Pokemon sul Presepe tra i pastorelli

cacciatore di Pokemon sul PresepeROMA – Il cacciatore di Pokemon si fa pastore del presepe napoletano. L’idea nasce a san Gregorio Armeno, strada di Napoli capitale mondiale dell’arte presepiale.

Il cacciatore di Pokemon sul Presepe

Non bastava Maradona, i grandi della Terra, Totò, Sophia Loren e Prince. Da quest’anno il presepe napoletano ha un nuovo personaggio. Ospite della natività, il cacciatore di Pokemon. L’idea è venuta a Marco Ferrigno, un vero e proprio maestro del presepe. Nella sua bottega di San Gregorio Armeno, accanto ai pastorelli e alla natività, è spuntato l’omino con lo smartphone.

È il personaggio del momento i Pokemon a Napoli sono dappertutto ed hanno invaso anche San Gregorio Armeno”, ha spiegato Ferrigno motivando la sua intuizione.

Il cacciatore di Pokemon sul Presepe con le sue ‘pecorelle’

Se sul Presepe c’è il pastore con le sue pecorelle e la signora con le oche e gallina, giusto che anche il ‘cacciatore’ abbia le sue ‘bestioline’. La statuetta del cacciatore di Pokemon è, infatti, corredata di tanti piccoli Pikachu giallini.

Le foto tratte da Google Immagini sono de IlMattino.it