Giò Sada, dopo X-Factor riparte “Volando al contrario”

Giò SadaROMA – Dopo essersi messo in tasca il primo posto all’ultima edizione di X-Factor, Giò Sada è pronto a tornare con un nuovo singolo. Il brano intitolato “Volando al contrario”, uscirà il prossimo 2 settembre e anticiperà il suo primo album di inediti, la cui uscita è prevista per metà settembre.

Per dar vita al nuovo progetto discografico ci sono voluti 9 mesi di intenso lavoro. I brani sono stati scritti e composti da Giò Sada insieme alla sua band BariSmoothSquad, al compositore Stefano Milella dei Fabryka / Big Charlie e a Matteo Palieri (aka Ganzo). La produzione è stata invece affidata a due teste di serie del panorama musicale italiano, Luca Rustici e Luca Chiaravalli.

Giò Sada, la passione per la musica nasce da bambino

Figlio di un musicista e di una danzatrice, Giò Sada viene incoraggiato a sviluppare una propria personalità artistica fin da bambino. Il background familiare di contaminazione tra le arti lo porta da subito a espandere le proprie potenzialità artistiche in diverse direzioni: è musicista, cantautore, compositore, attore, perfino youtuber, in contesti del tutto diversi ma sempre mantenendo il proprio tocco personale e caratteristico.

Musicalmente, Giò cresce nel panorama dell’underground indipendente punk hardcore, formandosi una solida esperienza di palco e una forte consapevolezza della propria identità live. Con i Waiting For Better Days e i BariSmoothSquad gira in furgone l’Italia e l’Europa, con più 300 date live su ogni tipo di palco, da quelli dei grandi festival europei fino ai piccoli club, ai centri sociali, agli squat.

La vittoria ad X-Factor 2015

Nel 2015 partecipa a X-Factor Italia, vincendo con il suo primo singolo ‘Il rimpianto di te’ (scritto dallo stesso Giosada con l’intervento di Pacifico e prodotto da Antonio Filippelli e Fabrizio Ferraguzzo), diventato disco d’oro in sei settimane. Nonostante il contesto del tutto anomalo rispetto al suo background, Giò porta all’interno del programma televisivo tutta la sua personalità e il suo mondo.

Il Giò Sada hardcore non si ammorbidisce per costruire un personaggio più gradevole al grande pubblico, ma diventa il mezzo con cui un’intera scena underground irrompe nel mainstream, portando il pubblico idealmente con sé in sale prova umide e tour disagevoli in furgone in giro per l’Europa.

Per Giò Sada anche un format su Vevo

Oggi Giò Sada è un musicista curioso e propositivo, che non ha paura di mettersi in gioco e contaminarsi alla ricerca di stimoli artistici sempre nuovi; in più, ha una diversa consapevolezza di se stesso e della propria musica, data dal contatto e dal supporto del grande pubblico.

Ne è dimostrazione “Nowhere Stage”, il format lanciato da Giò e la sua band su Vevo che li vede andare alla ricerca di location inedite, urbane, posti abbandonati e dismessi o normalmente non aperti al pubblico per allestire piccoli live, anche acustici, con ospiti d’eccezione.