fotogallery

UFO, ex ministro confessa in punto di morte: “Sono entrato in un’astronave aliena nell’Area 51”

alieni ufo ROMA – “La CIA mi ha concesso di visitare un’astronave aliena nell’Area 51”.
Sarebbero state queste le parole sul letto di morte di un ex capo delle misure di emergenza del governo canadese.
La confessione sarebbe stata affidata a Paul Hellyer, ex ministro canadese della Difesa, e riportata al pubblico di un convegno UFO.

In un panel alla “Hearing on ET Disclosure” a Brantford, Ontario, Hellyer ha raccontato di aver ricevuto una chiamata da un amico nella Air Force.
Un anonimo ex capo canadese, che stava per morire a causa di una malattia neurologica chiamata malattia di Lou Gehrig (sclerosi laterale amiotrofica, o SLA), aveva espresso il desiderio di fare una confessione sul letto di morte proprio a lui.

Hellyer ha visitato il funzionario morente che gli ha dato un resoconto dettagliato della sua esperienza alla base top secret negli Stati Uniti: l’Area 51.

“Io, nell’Area 51”: il testamento dell’ex capo delle misure d’emergenza

Helleywer ha spiegato che dopo essere stato chiamato a Langley, l’uomo sarebbe stato invitato dalla CIA a recarsi con loro nell’Area 51.
Una volta giunti sul posto, gli agenti l’hanno lasciato entrare all’interno di un’astronave aliena, per prendere appunti e studiarla da vicino.

“Quando ha visitato il quartier generale della CIA a Langley, in Virginia, i funzionari della CIA gli hanno chiesto se gli sarebbe piaciuto vedere l’interno di un’astronave aliena” ha raccontato Hellyer -“Poi hanno volato fino all’Area 51 e gli ha permesso di entrare all’interno di un hangar segreto presso la base top secret”.

Secondo le’ex ministro canadese, il motivo per cui all’ex funzionario delle misure di emergenza gli venne concesso di vedere e studiare l’UFO, sarebbe stato quello di prepararlo in modo efficace in caso un’astronave aliena fosse precipitata nel territorio

bushman-area-51-alieni-ufo-videoHellyer e gli altri: la verità sugli UFO secondo le alte cariche mondiali

Hellyer, 92 anni, è stato ministro della difesa canadese dal 1963-1968 ed ex vice primo ministro nel 1969, ma anche un appassionato di UFO da 11 anni.
Sostiene che, mentre ricopriva alte cariche nel governo canadese, ha visto con i suoi occhi la prova che gli esseri extraterrestri hanno visitato la Terra.

L’anno scorso il suo nome divenne famoso in tutto il mondo quando affermò che fino a 80 diverse specie di alieni erano in comunicazione con i leader mondiali, e che gli stessi governi erano coinvolti in un grande insabbiamento di massa.

Tuttavia la sua credibilità è stata messa in discussione anche dagli Ufologi dopo aver dichiarato in un’intervista televisiva che alcuni degli alieni vivevano su una delle lune di Saturno chiamata Andromedia.

Ma nessuna delle 62 lune e satelliti del pianeta ha questo nome.

Nel 2014 un’altra confessione fece scalpore.
Fu Body Bushman, ex scienziato dell’Area 51, a sostenere poco prima di morire, che gli alieni esistono e collaborano con i governi mondiali.

[Area 51, gli alieni esistono: confessione shock dello scienziato prima di morire]

Outing che si aggiungono alle molte dichiarazione rilasciate da alcune alte cariche del mondo, come l’ex premier russo Dmitri Medvedev, che invitò pubblicamente Barack Obama a rivelare la verità su UFO e alieni, o proprio l’ex consigliere di Obama, John Podesta, che nel 2015 esortò il governo USA ad “aprire i libri su questioni che sono rimaste al buio, sulle indagini governative degli UFO”.