attualita

Una giornata a Gardaland per i 55 ragazzi di “7 giorni senza Smartphone”

ROMA – Dopo essere balzato agli onori della cronaca per la “sfida” lanciata ai giovani di Vigonza e accolta positivamente dai vertici Gardaland, il sindaco Nunzio Tacchetto si è recato presso il Parco con i 55 ragazzi vincitori del progetto educativo “7 giorni senza Smartphone”.  La loro “astinenza” da cellulare è stata premiata – e ricompensata –  con un biglietto d’ingresso omaggio nel mondo di Gardaland, valido per tutta la giornata.

Ecco i ragazzi qui fotografati, all’ingresso del Parco, insieme al sindaco Nunzio Tacchetto e al Direttore Generale Parchi Gardaland, Danilo Santi.

7 giorni senza smartphone

“Abbiamo accolto positivamente l’iniziativa perché il mondo delle scuole è anche un po’ il mondo di riferimento del nostro Parco e condividiamo i loro stessi valori” – ha commentato Danilo Santi. “In un’epoca in cui gli smartphone sono diventati molto importanti, non dobbiamo dimenticare che la vita reale è quella fatta di divertimento, scambio di opinioni, sguardi e soprattutto convivialità. Ha continuato il Direttore Generale Parchi Gardaland – “Un Parco Divertimenti come il nostro, che promuove valori positivi, non poteva esimersi dall’appoggiare questa originale iniziativa”.

“Siamo davvero lieti che Gardaland abbia accolto, sin dal principio, la nostra iniziativa – incalza il Sindaco di Vigonza – Siamo contenti anche del risultato raggiunto e della risposta che abbiamo ricevuto. Non si potrà forse vivere senza cellulare ma almeno un piccolo passo – seppur con un incentivo – è stato compiuto. Ancora grazie Gardaland per questa occasione! E adesso non ci resta che provare il brivido a bordo delle attrazioni… Non dietro uno schermo ma mettendoci il nostro corpo”.