spettacolo

“Narcos” non si arrende alla morte di Pablo Escobar

narcos netflixROMA – Si sa che quando muore il protagonista di una serie televisiva è sempre difficile riuscire ad andare avanti con una trama che soddisfi il pubblico.

Non sarà certamente cosi per “Narcos”, serie tv trasmessa su Netflix, che narra le vicende dei narcotrafficanti tra Sudamerica e Stati Uniti, e principalmente di Pablo Escobar, protagonista, che muore però alla fine della seconda stagione.

Dunque tutti i fan si chiedono come faranno a resistere alla morte del “re della droga”, interpretato da Wagner Moura. Ebbene ci riusciranno visto che è stata ufficialmente annunciata una terza stagione della serie, a partire dal 2017, seguita da una quarta.

Problemi con il fratello di Escobar

Narcos – una delle serie di punta di Netflix – deve essere approvata dalla famiglia Escobar. Nonostante il successo ottenuto in tutto il mondo infatti, Roberto Escobar, fratello del protagonista Pablo, attraverso una lettera destinata al servizio Netflix si è detto non soddisfatto dell’andamento della prima stagione della serie. Da qui la richiesta esplicita di modificare gli errori della serie che sembrerebbero non rispecchiare la realtà.