attualita

Netflix presenta il documentario su “Amanda Knox”. Il trailer ufficiale

documentario su amanda knoxROMA –  “Credetele o sospettatela. In ogni caso ascoltate l’altra parte della storia”, così Netflix presenta “Amanda Knox” ovvero quello che sarà il sicuramente molto discusso documentario sul delitto di Meredith Kercher.

Documentario su Amanda Knox: 1 novembre 2007, il delitto di Perugia

Sono ormai passati quasi dieci anni da quella notte del 1 novembre 2007 in cui Meredith Kercher fu uccisa nella casa di Perugia in cui abitava insieme ad Amanda.

Amanda e Meredith, due coinquiline ma non amiche. Lo ribadisce anche la protagonista del documentario che si è detta dispiaciuta per il destino capitato alla studentessa inglese. Un rapporto , comunque, ambiguo su cui i pm hanno a lungo indagato senza mai trovare prove straccianti dell’uccisione.

Tante parole, accuse e – forse – anche qualche bugia ma nessuna chiusura alla storia della Kercher. La condanna di Amanda e del fidanzato Raffaele Sollecito sono sembrate, sin dall’inizio, la soluzione più facile e quella più certa. Almeno fino alla Cassazione che ha assolto, in via definitiva, i due ex fidanzati.

A quasi dieci anni dal delitto, la famiglia Kercher cerca ancora giustizia per Meredith, colpevole soltanto di essere andata a studiare all’estero. Difficile dire cosa sia successo veramente quella notte, possibile solo ascoltare le testimonianze di chi era presente a Perugia in quelle settime.

documentario su amanda knox

Documentario su Amanda Knox: il racconto della ventinovenne e di Raffaele Sollecito 

Protagonisti i personaggi diretti della storia che hanno vissuto in prima persona i fatti: giornalisti, pm e gli stessi Raffaele Sollecito e Amanda Knox.

Diretto da Rod Blackhurst e Brian McGinn, nei  suoi novanta minuti, “Amanda Knox” ripercorre proprio le tappe del travagliato processo e dell’omicidio di Meredith Kercher ma anche la vita delle persone che ne hanno fatto parte

“Con questo documentario – spiega Brian McGinn – abbiamo cercato di arrivare alla sostanza. Non di risolvere un crimine. Volevamo capire perché una tragedia come questa, dove una giovane donna è stata uccisa, è diventata un caso internazionale”.

Il progetto “Amanda Knox” è iniziato nel 2011 quando i due registi si sono recati a Perugia per fare ricerche e incontrare tutti quelli che potevano sapere qualcosa. Il focus del documentario è, però, nell’intervista alla sospettata numero uno avvenuta a Seattle nella casa della madre. Difficile raccontare un personaggio così controverso e discusso perché “Quello che abbiamo capito – racconta Rod Blackhurst – è che ogni persona reagisce a modo suo e molto spesso non c’è nessun significato dietro una reazione”.

Documentario su Amanda Knox, il TRAILER: “Questo è l’incubo di chiunque…”

“Questo è l’incubo di chiunque”, racconta la ventinovenne americana con gli occhi lucidi. Blackhurst e McGinn ripercorrono la storia senza prendere parte. Anzi, danno due prospettive della storia, due facce della stessa medaglia. 90 minuti di racconto nudo e crudo ma  pieno di domande. 90 minuti spezzati in due parti: la prima “Sospettate di lei” e “Credetele”. Sta a chi guarda, eventualmente, schierarsi.

Documentario Amanda Knox: tante le trasposizioni cinematografiche

Il documentario, in onda il 30 settembre su Neflix Italia, è la terza trasposizione cinematografica dell’omicidio di Perugia.documentario su amanda knox

Nel primo film (Amanda Knox: Murder on Trial in Italy), quello più innocentista, Amanda era interpretata da Hayden Panettiere. La pellicola, mandata in onda su Canale 5 nel 2012, fu una delle prime a raccontare un crimine così controverso. Le critiche furono tante, comprese quelle arrivate dalla famiglia della Kercher. Contraria alla messa in onda anche la stessa Amanda Knox, allora impegnata con il processo del delitto.

Il secondo, invece, nel racconto del punto di vista della famiglia Kercher, a vestire i panni della studentessa americana era Cara Delevingne.

“Amanda Knox” di Blackhurst e McGinn sarà presentato in giornata al festival del cinema di Toronto, in Canada.