esteri

Centinaia di sostenitori LGBT, scendono in piazza con lo scopo di legalizzare i matrimoni tra persone dello stesso sesso in Messico

sostenitori-lgbt-messicoRoma – Dopo che lo scorso sabato, in Messico, centinaia di persone sono scese in strada per protestare contro i diritti della comunità LGBT, il giorno seguente, sono stati centinaia i sostenitori della comunità a guidare una vera e propria marcia, in favore della riforma costituzionale atta a legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso in tutto il Paese.

Lo scorso Maggio, il Presidente Enrique Pena Nieto, ha proposto la legalizzazione dei matrimoni gay in tutto il Paese, essendo la celebrazione dei matrimoni tra persone dello stesso sesso possibile solo a Città del Messico. I sostenitori dei diritti LGBT, durante la marcia hanno esposto manifesti nei quali c’era scritto: ”Noi rispettiamo la vostra famiglia, voi rispettate la nostra.”

Secondo quanto riportato, il giorno precedente, i protestanti, vestiti di bianco, hanno marciato contro la richiesta di legalizzazione dei matrimoni gay in tutto il Paese, al grido di “I bambini hanno bisogno di un padre e di una madre!” Secondo alcune fonti, a capo della protesta di sabato sarebbe stata un’organizzazione Cattolica chiamata National Front for the Family.

Il Cardinale della Città del Messico, ha comunque negato qualsiasi coinvolgimento alla dimostrazione. La protesta, guidata dalla National Front of the Family, ha attraversato 16 città. Secondo quanto riportato da uno dei membri, lo scopo della protesta era quello di “svegliare la società e spingerla alla difesa della famiglia e del matrimonio tradizionale tra uomo e donna”.

Fonte www.ibtimes.co.uk