tech

Go Pro passa ai droni: arriva Karma

karmaROMA – Go Pro scende in campo con una novità. Dopo il successo delle fotocamere ‘indossabili’, il marchio della società californiana  Woodman Labs è pronta ad entrare a tutti gli effetti nel mercato dei droni.

Nasce così Karma, il primo aeromobile firmato Go Pro, in grado di fornire riprese aeree uniformi. L’apparecchio, incredibilmente compatto, può essere ‘indossato’ e trasportato grazie all’apposita custodia backpack, in cui Karma può essere ripiegato.

Karma è compatibile con le action cam GoPro Hero 5 Black, GoPro Session 5 e GoPro Hero 4.

Le caratteristiche tecniche: karma_dotazione

Velocità: 15 m/s (35 miglia all’ora)
Distanza massima 1.000 m (3.280 piedi)
Dimensioni aperto senza eliche Lunghezza: 303 mm
Larghezza: 411 mm
Altezza: 117 mm
Dimensioni chiuso nello zaino Lunghezza: 365,2 mm
Larghezza: 224,3 mm
Altezza: 89,9 mm
Peso: 1006 g
Lunghezza eliche: 25,4 cm
Batteria ha un’autonomia di 20 minuti

Karma ha in dotazione:

Il controller, lo stabilizzatore più imbracatura, batteria e caricabatteria, 6 eliche, zaino, il karma grip e l’anello di montaggio.

Il prezzo:

Il drone Karma sarà venduto in Italia dal prossimo 23 ottobre ad un costo di 870 euro senza videocamera compresa. In Europa per la nuova Hero 5  il prezzo si alzerà a 430 euro, e per la 5 Session a 330 euro. Quindi il drone Karma avrà un prezzo di 1200 euro se comprato con la Hero 5.