spettacolo

Dolce & Gabbana: è festa tutta italiana alle sfilate milanesi

dolce & gabbanaROMA – Pizza, spaghetti, tarantella e soprattutto tanto colore. È l’Italia e i suoi stereotipi al centro delle sfilate milanesi di Dolce & Gabbana. I due stilisti hanno presentato nella capitale lombarda la nuova collezione primavera/estate 2017. Una collezione briosa ispirata all’immaginario del Meridione che tanto piace ai turisti.

Dolce & Gabbana: va in scena il Tropico Italiano

Tema della sfilata è stato, così il Tropico Italiano con i colori e le atmosfere di Napoli, della Puglia e della Sicilia. Ad aprire e chiudere lo show un gruppo di ballerini di break dance napoletani che si sono esibiti sulle note remixate della tarantella.

In passerella, invece, abiti lunghi e corti, stretti e a balze. Tante le stampe raffiguranti il cibo italiano: pesci, biscotti, gelati, drink e soprattutto spaghetti. Poi, stampe floreali, mandolini e carretti siciliani. A celebrare l’Italia anche le T-shirt che giocano con il falso: le finte magliette D&G decorate e ricamate, per il gran finale con modelle e scugnizzi che ballano la tarantella.

Tra i vip presenti all’happening: i modelli Lucky Blue Smith, Sofia Richie e Cameron Dallas. Nel pubblico, poi, Jamie Campbell Bower – attore di “Shadowhunters” e “Twilight” – e il figlio di Jude Law, Rafferty.

“Non abbiamo più voglia né desiderio di raccontare la moda”, raccontano Domenico e Stefano a Repubblica. “Quello che volgiamo raccontare sono le nostre storie, le nostre esperienze, il nostro stile. Ultimamente abbiamo un rapporto più vicino con i nostri clienti: sono loro a dirci che non vogliono più comprare un abito ma un’emozione, un sapore, un ricordo. Una storia, appunto. Questa collezione è piena, anzi, stracolma dei nostri spunti, del nostro Sud. Agli occhi di un italiano, può sembrare un racconto trito e ritrito. Ma non lo è affatto. Il nostro senso, la nostra cultura, il nostro gusto sono un argomento internazionale. Sognato e desiderato”.

Ecco la gallery. Per il resto delle foto clicca qui

<
>