tech

Twitter, non solo Google in corsa anche Disney

twitter vendita disneyROMA – Twitter vendita dietro l’angolo. Manca ormai davvero poco, tra i 30 e i 45 giorni, per assistere al passaggio di mano del social cinguettante. Al momento, a Wall Street, si gioca una partita a scacchi dove i possibili acquirenti nascondono le proprie mosse in attesa di cogliere gli avversari in fallo. Alla finestra proprio Twitter che vede salire le sue quotazioni.

Twitter vendita, tutti i colossi in gioco

Poche le compagnie in grado di mettere mano al portafoglio e sborsare uno sull’altro 30 miliardi di dollari. I nomi dei papabili acquirenti sono pochi ma tutti appartenenti alla sfera delle big company. Google è una di queste. Microsoft dopo l’acquisizione di LinkedIn ci riprova. Saleforce, invece, che la partita LinkedIn l’ha persa cerca la sua rivincita. A sorpresa spunta, in queste ore, anche il nome della Disney. Per il papà di Topolino sarebbe un grande colpo che lancerebbe uno dei marchi più famosi al mondo nel mondo dei social.

Twitter vendita al rialzo

Se la Borsa di New York non brilla Twitter almeno sorride. Le voci di uninteressamento Disney hanno fatto risalire il titolo. Ancora una volta da quando si è diffusa la voce delle sua vendita. Un continuo rialzo che spinge la società a chiedere per la cessione 30 miliardi di dollari. Una cifra considerata esorbitante vista una valutazione stimata in poco più di 18 miliardi di dollari. Una cifra considerata davvero elevata per il social che non ha mai convinto gli investitori. A parametro si può prendere, ad esempio, LinkedIn. Il social dedicato al mondo del lavoro fu acquistato da Microsoft per “soli” 26.2 miliardi di dollari.