fotogallery

Grande Fratello VIP, Bettarini e Russo contro Simona Ventura

bettarini e russo contro simona venturaROMA – Non si arrestano le polemiche contro Stefano Bettarini e Clemente Russo.
I due concorrenti del Grande Fratello VIP si sono lasciati andare a confidenze scottanti nel cuore della notte, dando il via a denunce, querele e provvedimenti disciplinari.

Bettarini e Russo contro Simona Ventura

Nel cuore della notte di giovedì 29 settembre, Bettarini e Russo si sono sfilati il microfono “di ordinanza” e credendo di non essere ascoltati, hanno dato inizio a un dialogo piuttosto indecoroso.
Bettarini ha iniziato ad elencare tutte le scappatelle avute ai tempi in cui era fidanzato e sposato con Simona Ventura, che non ha mai detto niente perché “le andava bene di così”.
Nel suo elenco, l’ex calciatore include una serie di nomi femminili noti al pubblico, tra i quali quello di Antonella Mosetti, sua coinquilina nell Casa del Grande Fratello.
Come riporta il sito di Davide Maggio, “Bettarini avrebbe lasciato Simona Venutra perchè “beccata con Giorgio Gori, attuale sindaco di Bergamo e marito di Cristina Parodi, che all’epoca dei fatti era il presidente di Magnolia, società che produceva (e produce tuttora) l’Isola dei Famosi”.

La Bettarini’s List prosegue con il nome di Alessia Mancini, all’epoca compagna di Ezio Greggio (oggi moglie di Flavio Montrucchio), Sara Varone e una certa Pamela…

Insieme ai nomi, l’ex della Ventura si lascia andare anche a commenti sulle varie prestazioni delle sue amanti.

Al centro della polemica anche la risposta di Clemente Russo.
Il pugile, atleta in forza al gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre, parlando del tradimento di Simona Ventura con Gori, ha definito la conduttrice come una “poco di buono” (in realtà il termine usato è un altro…).
Ha anche aggiunto che se Stefano l’avesse trovata a letto con l’amante, “gliela lasciavi morta”.

Il Grande Fratello ha rimosso il video del dialogo tra Russo e Bettarini.

 

bettarini-venturaSimona Ventura querela Clemente Russo

Lo sfogo di Bettarini e Russo contro Simona Ventura non è passato ovviamente inosservato.
La conduttrice è passata alle vie legali, incaricando il suo avvocato Alessandro Simeone di tutelare i figli, “calpestati dalle dichiarazioni gravemente offensive rilasciate da due concorrenti del Grande Fratello Vip, evidentemente espressione del loro pensiero sul ruolo della donna e sulla famiglia”.

Inoltre “Clemente Russo verrà chiamato a rispondere di quanto commesso nelle sedi opportune; quanto a Stefano Bettarini, padre di due dei 3 figli di Simona Ventura, ogni commento appare superfluo…”

Ma una “frecciata” è rivolta anche a Mediaset, responsabile di non aver oscurato il dialogo tra i due concorrenti.
“Lascia perplessi che alla casa di produzione del Grande Fratello Vip, responsabile di un programma ripreso da numerose  telecamere, sia potuta sfuggire la situazione, visto che c’erano tutti gli strumenti per interrompere immediatamente la diffusione del dialogo offensivo e riprendere altro.  Ritornare ancora sull’argomento, anche se in chiave chiarificatrice, aggraverebbe l’accaduto, ferendo un’altra volta i sentimenti e la serenita’ della mia assistita e, soprattutto,  dei suoi figli, cosicche’ si confida che dell’episodio si riparli solo nelle sedi giudiziarie opportune”.

La Ventura non si è esposta personalmente, ma ha pubblicato sulla sua pagina Facebook la foto dei suoi figli con la didascalia “NOI”.

clemente russoInterviene il Ministero della Giustizia

Ma la questione si è spinta oltre.

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha chiesto al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (il Dap), di “valutare, con verifiche del servizio ispettivo, la conformità allo statuto deontologico del Corpo e la compatibilità con le istanze di tutela dell’immagine dell’Amministrazione penitenziaria dei recenti comportamenti del dipendente Clemente Russo”.

In particolare, il comunicato rilasciato dal Ministero è quello di valutare le dichiarazioni “ingiuriose e rivelatrici di misoginia e omofobia. Il Guardasigilli ha chiesto altresì di conoscere il giudizio del Dap sulle condotte di partecipazione del predetto alla trasmissione televisiva Grande Fratello VIP”.