spettacolo

Green Day, esce Revolution Radio. Nei progetti della band anche un film

green day esce revolution radioROMA – Dopo quattro anni di attesa arriva oggi nei negozi Revolution Radio, dodicesimo album dei Green Day. Dodici brani anticipati da “Bang Bang” e che sembrano già aver colto il plauso dei fan sparsi in giro per il mondo. Angoscia, incertezza e la complessità dei tempi in cui ci troviamo a vivere. Questi alcuni dei fili conduttori dell’album che si presenta come maturo ma energico allo stesso tempo e, soprattutto, legato all’attualità.

In generale, un disco crudo, viscerale e coraggioso, che conferma il ruolo centrale dei Green Day nella scena rock mondiale.

Green Day esce Revolution Radio, la tracklist

Revolution Radio, tra l’altro, arriva – come American Idiot – in periodo di elezioni. Se allora i riferimenti espliciti erano diretti a George W. Bush, questa volta la rock band non tralascia la disputa Clinton – Trump. Ed è la traccia numero 10 a sdoganare, ancora di più di quanto fatto fin’ora da tanti personaggi famosi, l’argomento. Ed è lo stesso Billie Joe ad ammettere che “Troubled Times”  è un brano che descrive le difficoltà dell’America d’oggi. “Trump sta mirando alle paure, alla rabbia e alla disperazione della gente…sta nutrendo cani affamati”,  dice Billie Joe.

    1. Somewhere Now – 4:09
    2. Bang Bang – 3:25
    3. Revolution Radio – 3:00
    4. Say Goodbye – 3:39
    5. Outlaws – 5:02
    6. Bouncing Off the Wall – 2:40
    7. Still Breathing – 3:45
    8. Youngblood – 2:33
    9. Too Dumb to Die – 3:24
    10. Troubled Times – 3:05
    11. Forever Now – 6:52
    12. Ordinary World – 3:03

“È ovvio che il mondo ha perso la testa…e io, Mike e Tré siamo anche noi delle anime perdute. – continua il frontman della band – Revolution Radio è un movimento che vuole riunire tutte le anime perdute…per ballare insieme, per cantare insieme e, soprattutto, per trovarsi gli uni con gli altri. Che è lo spirito dei Green Day fin dal primo giorno”.

Eletto a secondo singolo c’è, invece, Still Breathing, la traccia numero 7 dell’album. Una traccia che parla proprio di anime perdute, del periodo buio passato da Amstrong.

Green Day esce Revolution Radio ma nel futuro della band anche un film

A gennaio i Green Day saranno in Italia per quattro date: il 10 a Torino, l’11 a Firenze, il 13 a Bologna e il 14 a Milano. Nel futuro della rock band, però, c’è anche tanto altro. Un film, per esempio.

In una recente intervista rilasciata alla testata britannica “NME”, Billie Joe Armstrong si è, infatti, lasciato sfuggire green day esce revolution radioqualche indiscrezione a proposito del tanto atteso adattamento cinematografico del loro album “American Idiot”. Un album che è un cult della musica rock e che già era divenuto un musical qualche tempo fa.  Lo stesso Billie Joe aveva partecipato, nel 2011, come attore.

A produrre la nuova versione cinematografica sarà HBO.

“Abbiamo ottenuto l’okay da HBO e la sceneggiatura è stata sottoposta a un paio di modifiche qui e là. –  ha raccontato Armstrong – Non sono sicuro di quando inizieremo esattamente le riprese, ma è un progetto attualmente in corso”.

Il leader della rock band ha, poi, rivelato che interpreterà il ruolo dello spacciatore St. Jimmy. Billie Joe ci ha, però, preso gusto a recitare. Il cantante è, infatti, protagonista anche di Ordinary World, la pellicola in uscita questo ottobre negli Usa. Nel film, Billie Joe è Perry, un ex punk rocker che ora vive un’esistenza ordinaria nel Queens. Qualcosa (la famiglia che scorda il suo quarantesimo compleanno), però, andrà a turbare il suo tentativo di adattarsi a una vita “normale”. Nella pellicola anche quattro inediti di Revolution Radio, compresa la title track.

Ecco il trailer in cui si nota un’artista molto a suo agio con il ruolo di attore.