fotogallery

Il leggendario Monaco Nero esiste: nel video la prova del fantasma

Il più leggendario fantasma inglese potrebbe essere stato immortalato in un video.
Un team di Ghost Hunters sostiene di avere la prova dell’esistenza del temibile Black Monk, il Monaco Nero di Pontefract, che da anni infesta una casa della cittadina ad est dello Yorkshire.

Nel video inquietante, è possibile vedere un passeggino cadere improvvisamente dalle scale, come spinto da una presenza invisibile.

Si dice che la casa al 30 East Drive di Pontefract sia una delle più infestate del Regno Unito, e non è la prima volta che il Monaco Nero dà “segni” della sua presenza.

La stessa famiglia che vi abita sostiene di essere perseguitata da anni dal fantasma.

La storia del Monaco Nero è stata il soggetto del film horror When the Lights Went Out del 2012.

fantasma monaco nero di pontefractLa leggenda del Monaco Nero: il poltergeist di Pontefract

Molti anni prima di Amityville, il Monaco Nero terrorizzava l’Inghilterra.
Ciò che è accaduto dietro le porte di 30 East Drive di Pontefract è passato alla storia come uno dei casi poltergeist più violenti di tutti i tempi.

Nel 1966, Joe Pritchard, sua moglie Jean con sua madre Sarah, e i loro due figli, Diane e Phillip, si trasferirono nella piccola casa di Pontefract.
Fin da subito la famiglia ha iniziato a sperimentare una serie di strani eventi.
Pozzanghere in casa, strani rumori, cattivo odore, cali improvvisi di temperatura e così via.
Più avanti, la famiglia assistette a episodi di levitazione di mobili e oggetti “volanti”, fino alla prima comparsa di una figura scura, le cui apparizioni si fecero sempre più frequenti.
Fenomeni tutto sommato innocui, se non fastidiosi, con cui I Pritchard ebbero a che fare per diversi anni.

I Pritchard diedero nome Fred all’entità, ma quando la storia trapelò, la stampa locale lo soprannominò “Mr. Nessuno “nel 1968.
Questi soprannomi erano nulla in confronto al nome sinistro che sarebbe stato dato allo spirito più tardi.

Col passere del tempo, l’attività in casa diventò più evidente, sebbene sporadica (spesso non succedeva niente per mesi e mesi): oggetti che si sollevato in aria, assi del pavimento rotte, e una serie di croci rovesciate sulle pareti.
La famiglia iniziò a convincersi di avere a che fare con un demone.

fantasma monaco nero di pontefractLa leggenda del Monaco Nero: “Black Monk”

Joe e Jean sono stati i primi membri della famiglia a trovarsi faccia a faccia con l’entità, che apparve come un’ombra che galleggiava sul letto.
Il fantasma  sembrava essere avvolto in vesti di un monaco.
L’entità sarebbe presto apparsa a tutta la famiglia Pritchard, così come ad una manciata di investigatori del paranormale.

Il ricercatore del paranormale Tom Cuniff trascorse molti anni ad indagare sul caso di Pontefract, scoprendo che tra il 1090 e il 1539 vi era stato un priorato situato vicino alla casa, e ancor più interessante, il patibolo della città era situato esattamente sulla strada di fronte.
Cuniff scoprì inoltre, che proprio lì sarebbe stato impiccato un monaco cluniacense, condannato per aver violentato e ucciso una ragazza.

E questa giovane aveva più o meno la stessa età di Diane Pritchard durante il poltergaist.
Cuniff teorizzò che l’entità che tormentava la famiglia Prichard, più specificamente Diane, era proprio “Il monaco nero”.